• Dagospia

    QUANDO SI DISCRIMINANO GLI UOMINI LA PARITA' DI GENERE NON ESISTE? - NON DITE A FULVIO COLLOVATI CHE LA BBC HA MESSO 4 DONNE A COMMENTARE IL MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE: FIOCCANO LE ACCUSE DI SESSISMO AL CONTRARIO – LA PIU’ SCATENATA E’ LA MOGLIE DELL’ATTACCANTE DEL LEICESTER E DELLA NAZIONALE INGLESE, VARDY: “UHM... CHE NE È STATO DELLA PARITÀ?” – SCOPPIA IL PANDEMONIO, TRA I COMMENTI SI LEGGE: “SARÀ GELOSA DELLE DONNE CHE LAVORANO…” - VIDEO


     
    Guarda la fotogallery

     

     

    Tiziana Lapelosa per Libero Quotidiano

     

    Non ditelo a Fulvio Collovati.

    tweet rebekah vardy tweet rebekah vardy

    A meno che non lo abbia già saputo e si trovi già sdraiato a letto con le flebo. Se è vero, come lui stesso ha detto, che una «donna che parla di tattica» calcistica gli fa rivoltare lo stomaco, di sicuro, al campione del Mondo del 1982, gli si sarà rivoltato pure l' intestino nel vedere quattro donne commentare una partita di calcio. Nello specifico Inghilterra-Scozia, un "semi-derby" che si è giocato domenica scorsa, vinto dall' Inghilterra per 2 reti a 1.

     

    Due squadre che con Giappone e Argentina completano il Gruppo D del girone eliminatorio per aggiudicarsi gli ottavi di finale nel Mondiale di calcio femminile in corso in Francia.

    Quattro donne, dicevamo, e nessun uomo a parlare di fuorigioco, marcatura a "donna", difesa, tattiche e via così. Il gentil sesso che ha osato invadere in maniera così determinata un campo che gli uomini credono loro per diritto si è palesato sugli schermi della britannica tivù pubblica Bbc. Con sullo sfondo lo stadio di Nizza gremito di tifosi, Gabby Logan, ex ginnasta ritmica e un presente da giornalista sportiva a tutti gli effetti, è stata affiancata nella diretta per i suoi concittadini da tre ex calciatrici, l' inglese Alex Scott, la scozzese Gemma Fay e la statunitense Hope Solo.

     

    JAMIE E REBEKAH VARDY JAMIE E REBEKAH VARDY

    Quattro donne, dicevamo, a commentare i Mondiali di calcio femminile e nemmeno l' ombra di un uomo a far almeno da "velino" o messo lì a leggere i risultati come spesso capita alle figure femminili nelle trasmissioni sportive. Potevano mancare le proteste? Affatto, e forse per una volta gli uomini (almeno quelli interessati al pallone giocato al femminile) avranno capito cosa significa essere "fuori gioco". Le proteste, dicevamo. Diversi spettatori si sono lamentati per le "quote rosa", come ha riportato il quotidiano Sun. E fin qui ci sta.

     

    tutte contro tutte Ma a lamentarsi, e qua arriva il bello, è che lo schermo tutto rosa non è piaciuto nemmeno alla wag Rebekan Vardy, moglie dell' attaccante del Leicester Jamie Vardy, 366mila follower su Instagram e, da domenica scorsa, un' accusa di sessismo nemmeno tanto velata indirizzata alla Bbc. «Uhm... Che ne è stato della parità?», la sua osservazione affidata ad un tweet condiviso cinquemila volte e con 32mila commenti di approvazione e stupore. Ma come, proprio lei, donna, invece di applaudire si mette a criticare? si è chiesta la rete.

     

    Sarà «gelosa delle donne che lavorano», «che tweet ridicolo», si legge tra i commenti in cui c' è chi le fa notare che raccontare i Mondiali, in alcuni giorni, è toccato anche ai maschietti. Un po' irritata da tante accuse, la wag ha poi precisato di supportare le donne, ma che c' è molta ipocrisia, «gli uomini devono essere più coinvolti nel calcio femminile per portarlo dove deve e merita di stare».

    commentatrici bbc mondiali di calcio femminile commentatrici bbc mondiali di calcio femminile

     

    che noia che barba Dove meriti di stare il calcio femminile non si sa e non ci riguarda. Soltanto non se ne può più di questa storia del sessismo: ci sono solo uomini ad occupare lo schermo e non va bene; ci sono solo donne e non va bene lo stesso.

     

    Anni e anni di lotta e di fatiche per dimostrare che anche il cervello femminile è in grado di parlare di calcio e, una volta che la vittoria si sintetizza sugli schermi, non di una tv qualunque ma della Bbc, ecco che c' è sempre qualcuno a rovinare la festa. Meglio due commentatori uomini e due commentatrici donne in nome della parità di genere? E perché non un commentatore trans, uno gay, uno(a) bisex o una lesbica? Il sessismo e il suo contrario hanno stancato.

     

    inghilterra mondiali di calcio femminile inghilterra mondiali di calcio femminile

    Anzi, spesso tutto si riduce ad una battaglia che si combatte soltanto a parole, come hanno dimostrato le ultime elezioni europee. Quelle stesse donne che parlano di parità, di femminismo e via così (ogni riferimento alla sinistra italiana è puramente "casuale") le donne non le hanno votate: 7 quelle elette nel Pd contro 12 uomini, 15 quelle elette nella Lega contro 14 uomini, 8 le donne del M5S contro 6 uomini eletti.

     

    Insomma, il top sarebbe che a parlare di calcio e di qualsiasi altro argomento in televisione e altrove siano delle persone competenti e nient' altro. Che siano maschi, femmine o quello che gli pare non fa differenza. La differenza la fa l' intelligenza e la competenza. Qualità che di sicuro hanno le "quattro" della Bbc.

    rebekah vardy 7 rebekah vardy 7 rebekah vardy 6 rebekah vardy 6 rebekah vardy rebekah vardy rebekah vardy 4 rebekah vardy 4 rebekah moglie di jamie vardy rebekah moglie di jamie vardy rebekah vardy 1 rebekah vardy 1 rebekah vardy 2 rebekah vardy 2 rebekah vardy 3 rebekah vardy 3 rebekah vardy 5 rebekah vardy 5 belgio inghilterra rebekah vardy 4 belgio inghilterra rebekah vardy 4

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie