• Dagospia

    IL RITORNO ALL’URSS E’ COMPLETO - DOPO L’ADDIO DI RENAULT ALLA RUSSIA, IL SINDACO DI MOSCA HA ANNUNCIATO CHE LA FABBRICA SARÀ UTILIZZATA PER RIAVVIARE IL MARCHIO AUTOMOBILISTICO “MOSKVICH” CHE RISALE ALL'ERA SOVIETICA - IL GRUPPO È STATO FONDATO INTORNO AL 1930 E HA OPERATO FINO AL 1991, MA HA SEMPRE PRODOTTO CATORCI...


     
    Guarda la fotogallery

    AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH

    (ANSA) - Dopo che la Renault ha annunciato la sua uscita questa settimana dal mercato automobilistico russo, il sindaco di Mosca ha annunciato che la fabbrica sarà utilizzata per riavviare il marchio automobilistico Moskvich che risale all'era sovietica. Lo riferisce la Cnn online. Poco conosciuta al di fuori dell'ex Unione Sovietica e dei suoi Paesi satelliti, Moskvich è stata fondata intorno al 1930 e ha operato fino al 1991, ma fin da sempre ha avuto problemi di qualità.

     

    AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH

    Questo però non ha impedito al governo sovietico di stipulare un accordo con la Renault per modernizzare la fabbrica e aumentare la produzione a 200.000 auto durante gli anni '70. La produzione terminò quando l'Unione Sovietica si sciolse e le case automobilistiche occidentali, come la Renault, vi si trasferirono. Una parte dell'ex fabbrica Moskvich è stata riaperta nel 2005 come joint venture tra Renault e Mosca.

     

    "Il proprietario straniero ha deciso di chiudere lo stabilimento Renault di Mosca. Questo è un loro diritto, tuttavia, non possiamo permettere che le diverse migliaia di forza lavoro forte si ritrovino disoccupate", ha scritto il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin sui social. "Pertanto, ho preso la decisione di registrare lo stabilimento come risorsa cittadina e riprendere la produzione di autovetture con lo storico marchio Moskvich. Nel 2022, stiamo voltando una nuova pagina nella storia di Moskvich", ha aggiunto Sobyanin.

    AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH AUTO MOSKVICH

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie