• Dagospia

    VOLEVANO FARGLI LA PELL – LA VERSIONE DEL CARDINALE GEORGE PELL A “OGGI”: “NON HO PROVE CHE QUALCUNO ABBIA TRAMATO CONTRO DI ME IN VATICANO,  MA DUE INDIZI" - “I 404 GIORNI IN PRIGIONE SONO STATI UMILIANTI E FRUSTRANTI. VIVEVO IN ISOLAMENTO IN UNA PICCOLA CELLA MA…”


     
    Guarda la fotogallery

    Anticipazione da “Oggi”

     

    george pell george pell

    «La vita in prigione è stata umiliante, frustrante e monotona. Vivevo in isolamento in una piccola cella», ma «non mi sono mai sentito abbandonato». Lo afferma il cardinale australiano George Pell, in un’intervista esclusiva a OGGI, in occasione dell’uscita in Italia del suo libro di memorie Diario di  prigionia, edito da Cantagalli.

     

    Nell’intervista al settimanale, Pell racconta come ha vissuto i 404 giorni trascorsi in carcere a Melbourne, prima che l’Alta Corte d’Australia il 7 aprile 2020 lo scagionasse con verdetto unanime dall’accusa di pedofilia. «Anche Papa Francesco e Papa Benedetto mi hanno sostenuto con vigore», aggiunge il porporato.

    i diari dal carcere di george pell i diari dal carcere di george pell

     

    Dopo aver sostenuto che le affermazioni del suo accusatore, l’unica presunta vittima ancora in vita, potessero essere «frutto di fantasia o speculazione: ha cambiato versione 24 volte», avanza il sospetto «che venisse imbeccato», perché non poteva avere «la capacità di inventare una storia tanto bizzarra: un’aggressione in una sacrestia affollata dopo la Messa domenicale in Cattedrale».

     

    Nell’intervista a Oggi monsignor Pell - già Prefetto della Segreteria per l’Economia della Santa Sede - alla domanda se qualcuno può aver tramato contro di lui, risponde: «Non ci sono prove di un legame tra il mio lavoro di riforma finanziaria in Vaticano e la mia vicenda giudiziaria, anche se molti dei miei collaboratori a Roma lo ritengono possibile.

     

    GEORGE PELL PAPA FRANCESCO BERGOGLIO GEORGE PELL PAPA FRANCESCO BERGOGLIO

    Dalla Segreteria di Stato fu inviata in Australia una somma di denaro a sette cifre, ma non si sa perché né dove sia finite… Un altro fatto curioso è rappresentato dal testo di un presunto messaggio di una persona esterna, indirizzato a un funzionario della Segreteria di Stato, che afferma: “Pell è in prigione, è fuori gioco; abbiamo la strada spianata”».

     

    Cosa fa ora che è stato assolto? «Sono tornato a Roma. Prego, leggo, scrivo e tengo conferenze». Cosa le resta di questa esperienza? «Spero che la mia fede si sia approfondita e rafforzata».

    INCONTRO TRA GEORGE PELL E PAPA FRANCESCO SULL OSSERVATORE ROMANO INCONTRO TRA GEORGE PELL E PAPA FRANCESCO SULL OSSERVATORE ROMANO george pell george pell george pell prison journal george pell prison journal GEORGE PELL GEORGE PELL GEORGE PELL GEORGE PELL GEORGE PELL GEORGE PELL LA POLIZIA FA VISITA A GEORGE PELL LA POLIZIA FA VISITA A GEORGE PELL papa francesco riceve george pell 1 papa francesco riceve george pell 1

     

    Guarda la fotogallery


    Con Acea Energia puoi vincere la nuova Fiat 500 Passion Cabrio 100% elettrica. Partecipa al Concorso "Una vincita che farà ECO". Scopri di più!

    ultime notizie