• Dagospia

    MA CHE PER CASO È USCITO UN NUOVO LIBRO DI VELTRONI? - WALTER-EGO SI BUTTA SUL GIALLO, E I GIORNALI SI BUTTANO A LODARE QUESTO ''MAIGRET CAPITOLINO'' (ADDIRITTURA) PROTAGONISTA DI UN ''THRILLER IN SALSA ROSA'' CHE, AVVERTITE I POVERI PRODUTTORI ITALIANI, ''È CONCEPITO APPOSTA PER UN FILM, MEGLIO ANCORA PER UNA SERIE TV'' - IL ''FATTO'': ''CHI L'HA DETTO CHE LA CRITICA È MORTA? MAGARI, ECCO, È LA LETTERATURA CHE NON SE LA PASSA BENE''


     
    Guarda la fotogallery

    Marco Palombi per “il Fatto Quotidiano

     

    walter veltroni assassinio a villa borghese walter veltroni assassinio a villa borghese

    Ieri mattina, mentre commettevamo il nostro dovere di leggere i giornali, ci è come venuto un dubbio: ma non è che è uscito un libro di Veltroni? Alla quarta paginata, alla quarta firma prestigiosa del quarto prestigioso quotidiano, il dubbio s' è fatto certezza: sì, è uscito. È un giallo, anzi un "thriller in salsa rosa, il giallo addolcito dalla verve della commedia", "pieno di segreti, misteri e colpi di scena" (Stampa).

     

    E come se la cava Walter? "Conduce la storia con mano leggera, spirito divertito, gusto nello spaziare tra cinema e letteratura, rimandi e richiami, e il racconto è spassoso" (Messaggero); "Una volta aperto il libro lo si legge fino alla fine" (Repubblica); "Una trama solida e forte, allucinata a tratti ma sempre consequenziale, animata da colpi di scena e sovvertimenti di pregiudizi sapientemente assecondati, condita da ironia ben disseminata" (CorSera).

     

    Ah, bene. E ricorda qualcuno? Un "Maigret capitolino", un "novello Ingravallo" (Stampa). E che ne viene fuori? "L' acuta metafora di una vita quotidiana fatta di profonde solitudini digitalmente connesse" (CorSera). Ma guarda. E poi? Che "L' impurità, il compromesso, i conti con la realtà e dunque i conti con i propri limiti sono il segreto del Bene; la purezza, l' ossessione, l' integralismo sono il motore del Male" (Repubblica).

     

    Ma dai! E c' è speranza che ne facciano un film? È "concepito apposta per un film, meglio ancora per una serie tv" (Repubblica). Ma chi l' ha detto che la critica è morta? Magari, ecco, è la letteratura che non se la passa bene.

    walter veltroni walter veltroni walter veltroni walter veltroni

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie