• Dagospia

    LA GUERRA DELLO SPORT - “IO SONO STATO ELETTO, SABELLI NOMINATO. NON HO BISOGNO DI RIPOSIZIONARMI” – MALAGO’ REPLICA AL NUMERO 1 DI “SPORT E SALUTE” CHE AVEVA ACCUSATO IL CAPO DELLO SPORT DI VOLERSI “RIPOSIZIONARE” ORA CHE LA LEGA (CHE HA NOMINATO SABELLI) È ALL'OPPOSIZIONE – IL NEOMINISTRO SPADAFORA PRENDE TEMPO: “LA DELEGA ALLO SPORT È NUOVA PER ME. STO IMPARANDO IN QUESTE ORE” – INTANTO 17 FEDERAZIONI CHIEDONO DI TENERE APERTO IL DIALOGO, LA BATTAGLIA SUI NUOVI CRITERI DI RIPARTIZIONE DELLE RISORSE (IN BALLO 400 MILIONI) PER IL 2020. 


     
    Guarda la fotogallery

    Foto di Ferdinando Mezzelani per Dagospia

    Dal Corriere della Sera

    malagò giorgetti valente malagò giorgetti valente

     

    Rocco Sabelli, numero 1 di Sport e Salute, insinua che il suo nemico Giovanni Malagò, presidente del Coni, tenga alta la polemica «per riposizionarsi». Pronta replica di Malagò: «Io non cerco un riposizionamento politico perché i miei interlocutori sono i 12 milioni di italiani che mi hanno eletto. Il problema è di Sabelli, lui è stato nominato, io sono stato votato da 12 milioni di italiani». Non solo, lo scenario politico è mutato, la Lega che ha nominato Sabelli è all' opposizione.

    giovanni malago' foto mezzelani gmt 016 giovanni malago' foto mezzelani gmt 016

     

    C' è pure un nuovo ministro dello sport, Vincenzo Spadafora. «Lo conosco molto bene e il rapporto con lui è molto buono: lo incontrerò, non mi sembra corretto aggiungere altro. Gli auguro buon lavoro», sottolinea Malagò. Spadafora è in stand by: «La delega allo sport è nuova per me. Sto imparando in queste ore. Incontrerò al più presto i vertici del settore, non sono abituato a parlare di cose che non conosco bene». Non sarà facile ricreare armonia tra Malagò e Sabelli, nonostante la mossa dell' Assofederazioni che, in appoggio a Sabelli (che ne ha convocato i rappresentanti il 12 settembre), auspica di tenere aperto un dialogo tra Coni e Sport e Salute. Ma le 18 federazioni che si sono mosse in questa direzione sono diventate 17, perché il presidente della motonautica Iaconianni si è dissociato sostenendo che, avendo delegato un collaboratore, non era stato informato a dovere sull' operazione. Insomma, lui sta con Malagò.

    spadafora spadafora giorgetti sabelli giorgetti sabelli rocco sabelli rocco sabelli malagò barelli malagò barelli tribuna onore coni dove abitualmente si siede giovanni malago' foto mezzelani gmt tribuna onore coni dove abitualmente si siede giovanni malago' foto mezzelani gmt vincenzo spadafora vincenzo spadafora malagò malagò GIORGETTI E SABELLI AL FORO ITALICO PER IL BEACH VOLLEY GIORGETTI E SABELLI AL FORO ITALICO PER IL BEACH VOLLEY malagò malagò Giovanni Malagò Foto Mezzelani GMT05 Giovanni Malagò Foto Mezzelani GMT05 Malagò e Veltroni nel Box Sky Foto Mezzelani GMT015 Malagò e Veltroni nel Box Sky Foto Mezzelani GMT015 giovanni malagò foto mezzelani gmt giovanni malagò foto mezzelani gmt malagò malagò malagò petrucci malagò petrucci

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie