• Dagospia

    IN LAGUNA SALE L'ACQUA, SPARISCONO LE PERSONE - PER LA PRIMA VOLTA I RESIDENTI DI VENEZIA SCENDONO SOTTO QUOTA 50MILA: I CITTADINI LANCIANO L'ALLARME: "VENEZIA HA UN GRANDISSIMO POTENZIALE SE SI RIUSCISSE A BLOCCARE LA SPECULAZIONE LEGATA ALLA MONOCULTURA TURISTICA. SENZA CONTARE IL FATTO CHE MANCANO LE CASE PER I RESIDENTI" - MA L'AMMINISTRAZIONE INVITA ALLA CALMA: "L'ANAGRAFE NON TIENE CONTO DI CHI…"


     
    Guarda la fotogallery

    Estratto dell'articolo di Vera Mantengoli per “la Repubblica”

    abitanti venezia scendono sotto quota 50mila abitanti venezia scendono sotto quota 50mila

     

    […] Questa settimana segnerà un prima e un dopo nella storia di venezia che scenderà da 50.015 a 49.999 residenti nell'isola (il Comune intero, incluso l'estuario e la terraferma, è di 254 mila persone).

     

    […[ «Non vogliamo arrenderci, ma constatiamo che, al di là del colore politico, nessuna amministrazione è mai riuscita a invertire la rotta», spiega Matteo Secchi, portavoce di Venessia.com , […] «Sembra che il profitto abbia avuto sempre la meglio dato che Venezia è usata come un Bancomat e intanto si sta spegnendo. Se si vuole trovare una soluzione bisogna impegnarsi davvero e non usare la città come vetrina». […]

     

    venezia venezia

    Insomma, tutto si può dire, tranne che la notizia arrivi all'improvviso, come ricorda Marco Vidal, imprenditore veneziano di quarta generazione nel settore dei profumi. «Il numero è una soglia simbolica che fa riflettere su un problema gravissimo denunciato da decenni e che la politica ogni volta promette di risolvere e non lo fa», spiega.

     

    «Venezia ha un grandissimo potenziale e potrebbe essere un modello di vivibilità se si riuscisse a bloccare la speculazione legata alla monocultura turistica. Chi si laurea qui ha pochi sbocchi in altri settori, senza contare il fatto che mancano le case per i residenti. Ci vuole un piano di rilancio con uno statuto speciale per Venezia in modo che possa tornare a essere produttiva ».

     

    venezia venezia

    […] Per l'amministrazione questo numero sarebbe un falso allarme: «L'anagrafe non tiene conto di chi dimora in città per motivi di studio o di lavoro, ma non ha la residenza», replica l'assessora ai Servizi al cittadino Laura Besio.

     

    […] Secondo la contessa e avvocata Chiara Modica Donà Dalle Rose si dovrebbe cambiare vocabolario: «Il residente non è più quello iscritto all'anagrafe perché ci sono tante persone che vivono qui gran parte dell'anno o tanti ex stranieri che scelgono Venezia per trascorrere la loro seconda giovinezza. Venezia è molto viva, ma bisogna cambiare i parametri per valutarla e trovare un nuovo termine per indicare chi ci abita e decide di stare qui». […]

     

    venezia 2 venezia 2

    L'urbanista Paola Somma, autrice del libro andato a ruba Privati di Venezia, sostiene che per qualcuno lo spopolamento è un'impresa ben riuscita dato che i fondi che investono nel settore alberghiero continuano a fare affari. «Qualche residente serve perché i turisti vogliono vedere un po' di fauna locale, ma non raccontiamoci fiabe, chi decide le sorti della città è il denaro e i fondi di investimento, non più i cittadini ». […]

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie