• Dagospia

    POSTA! - URSULA VON DER LEYEN: "SUI CONTI MONITORERÒ L'ITALIA DA VICINO". VICINO QUANTO? HA GIÀ MESSO LE CIMICI? - I 5 STELLE NON HANNO APERTO IL PARLAMENTO ITALIANO COME UNA SCATOLETTA DI TONNO, MA SI SONO VOLENTIERI TUFFATI NEL CAVIALE DI QUELLO UE


     
    Guarda la fotogallery

    Riceviamo e pubblichiamo:

     

    URSULA VON DER LEYEN URSULA VON DER LEYEN

    Lettera 1

    Caro Dago, Luigi Di Maio annuncia che vorrebbe eliminare il bollo auto. E per chi? Per tutti quelli che ricevono "780 euro" di reddito di cittadinanza?

    Kevin DiMaggio

     

    Lettera 2

    Caro Dago, Governo, Di Maio: "Nessuna crisi". Sembra il linguaggio della vecchia politica. Perché non usare Invece  il più moderno "Nessuna perdita di poltrone"?

    Samo Borzek

     

    Lettera 3

    GIAN LUCA MERANDA GIAN LUCA MERANDA

    Caro Dago, non solo i 5 Stelle non hanno aperto il Parlamento italiano come una scatoletta di tonno, ma si sono volentieri tuffati nel caviale di quello UE.

    BarbaPeru 

     

    Lettera 4

    Caro Dago, negli Stati Uniti continuano le polemiche riguardo l'invito di Trump rivolto a quattro parlamentari progressiste di origine straniera a tornarsene nei loro Paesi nel caso non fossero contente di quel che offre l'America. Una cosa scontata. È chi viene accolto a doversi adattare al Paese che è stato generoso con lui, non il contrario. Come mai a sinistra ci mettono tanto a capirlo?

    Spartaco

     

    Lettera 5

    Caro Dago, fondi russi alla Lega, l'avvocato Meranda non risponde ai pm di Milano. Nessuno che risponda. Forse non si stanno facendo le domande giuste?

    Pat O'Brian

     

    Lettera 6

    Caro Dago, Ursula von der Leyen: "Sui conti monitorerò l'Italia da vicino". Vicino quanto? Ha già messo le cimici?

    Licio Ferdi

    GIANCARLO GIORGETTI E CLAUDIO BORGHI GIANCARLO GIORGETTI E CLAUDIO BORGHI

     

    Lettera 7

    Caro Dago, sorpresona! Nella classifica di YouGov sugli uomini più ammirati al mondo, Donald Trump sta al 14mo posto, davanti al Papa che è 15mo. Questo Francesco dev'essere proprio una schiappa. Con tutta la propaganda favorevole dei media e con tutta quella negativa sul Presidente Usa, non è nemmeno riuscito a stargli davanti. Che tristezza.

    Fabrizio Mayer

     

    Lettera 8

    Caro Dago, Giorgetti a Mattarella: "Rinuncio all'ipotesi della candidatura Ue". Come la volpe con l'uva: l'ha detto perché sapeva di non avere speranze.

    Bibi

     

    Lettera 9

    DANILO TONINELLI DANILO TONINELLI

    Caro Dago, Danilo Toninelli congela la Gronda, opera fondamentale per ridare ossigeno alla Liguria e al sistema economico del Nord Ovest. Il ministro ha spiegato che l'iter autorizzativo per la Gronda di Genova, che deve essere realizzata da Autostrade per l'Italia, "è sospeso". Forse preferisce che a portarla a compimento sia Atlantia?

    Marella

     

    Lettera 10

    Dago darling, com'eri belloccio ed elegante nella foto con Arbore e De Crescenzo di tanti anni fa. E che bella la tua mano (e la sua posa) senza tatuaggi e anelli vari. Sembra quella di Coco Chanel o di Florinda Bolkan.. Bacio la mano (versione antica)

    Natalie Paav

     

    Lettera 11

    Caro Dago, Helsinki. Mini vertice sui migranti prima della riunione informale dei ministri dell'Interno e della Giustizia Ue. Matteo Salvini ha incontrato i colleghi di Francia, Germania e Malta. Non si segnalano occhi neri o ferite lacero-contuse.

    Jantra

     

    Lettera 12

    LUIGI DI MAIO MATTEO SALVINI LUIGI DI MAIO MATTEO SALVINI

    In Italia i "Grillini" hanno il 34% dei voti contro il 17% dei Leghisti e comandano nel Parlamento Italiano. In Europa i "Grillini" hanno il 15% dei voti contro il 34% dei Leghisti e comandano lo stesso nel Parlamento Europeo : roba da scompisciarsi dalle risate !!!

    Santilli Edoardo

     

    Lettera 13

    Caro Dago, Salvini: "Il governo non cade, ma se succede si va al voto". Intanto l'Italia sta cadendo in Europa dove non è per nulla incisiva. Se Lega e 5 Stelle hanno conti da regolare tra loro, si facciano da parte e lascino spazio ad altri. Governare non è una sfida a un videogioco, è vita reale e responsabilità per milioni di persone.

    F.G.

     

    michelle obama e le figlie 1 michelle obama e le figlie 1

    Lettera 14

    Caro Dago, secondo un sondaggio di "YouGov", Michelle Obama sarebbe "la donna più ammirata del pianeta" (boom!). Hanno interpellato gli stessi che davano per certa l'elezione di Hillary Clinton alla Casa Bianca nel 2016?

    Leo Eredi

     

    Lettera 15

    Caro Dago, interrogata dai pm di Agrigento, ora Carola Rackete potrebbe tornare in Germania. Chissà se le hanno chiesto anche come mai in numerose fotografie viene ritratta mentre fa il saluto romano? È un fatto che solitamente fa subito scattare un'indagine. Poi, essendo lei tedesca...

    Elia Fumolo

     

    Lettera 16

    GIANLUCA SAVOINI GIANLUCA SAVOINI

    Caro Dago, il Guardian rivela che nell’aprile del 2018 Boris Johnson, all’epoca ministro degli Esteri britannico, venne in Italia senza scorta per la festa di Evgeny Lebedev, miliardario di origine russa e figlio di un ex ufficiale del Kgb. Ormai a sinistra è russofobia diffusa con caccia alle streghe globalizzata.

    Eli Crunch

     

    Lettera 17

    Caro Dago, ma allora se 12 ore prima del famigerato incontro al Metropol Salvini era a cena con Savoini, gli conviene mandare subito una memoria difensiva all'Espresso e a Travaglio.

    Nino

     

    Lettera 18

    Quindi, Dago, quei grandi democristiani del Vaticano fanno scendere in campo niente di meno che il figlio del direttore dell'Osservatore Romano per guidare la nuova balena bianca della politica. Ci si chiede per quali meriti, oltre all'evidente ammanicamento con vescovi e cardinali, i cristiani dovrebbero votarlo? Ha fatto le primarie? È stato protagonista di qualche risultato politico rilevante? Ha il sangue blu? Queste quattro pelle vestite di bianco e porpora credono veramente di stare pascolando le pecore! Te lo dico serenamente, si è no riusciranno a raccogliere le firme per presentare le liste in tutti i collegi. Alle votazioni, invece, prenderanno meno voti della tanto da loro stimata Bonino...

    franco gabrielli foto di bacco franco gabrielli foto di bacco

    Più che una balena so tratta di un cefalo.

    Johnkoenig

     

    Lettera 19

    Caro Dago, non passa giorno in cui gli organi di informazione ci ricordano che nel povero Sud manca il lavoro, i giovani sono disoccupati ecc. ma ogni giorno veniamo anche informati che sono stati scoperti decine di "furbetti del cartellino" (mascalzoni) che timbrano il cartellino e se ne vanno in giro. Delle due una; o al sud manca il lavoro o manca la voglia di lavorare. Io scelgo la seconda...

    FB

     

    Lettera 20

    Caro Dago, "L'aumento del 7% degli incidenti mortali sulle strade italiane sarebbe, se a fine 2019 dovesse essere confermato, un campanello d'allarme sul quale riflettere e lavorare". A sottolinearlo è il capo della polizia Franco Gabrielli, il quale auspica in merito "Sanzioni molto severe, come la sospensione della patente per chi usa il telefono alla guida". Ma allora non ha capito niente. Bisogna sospendergli l'uso del telefono: la punizione, e la deterrenza, sarebbero immensamente più efficaci.

    Sonny Carboni

    metoo vaticano rebecca, cristiana violentata dai terroristi di boko haram metoo vaticano rebecca, cristiana violentata dai terroristi di boko haram

     

    Lettera 21

    Caro Dago, Direzione investigativa antimafia: "La mafia nigeriana ha una rete in costante contatto con la madre patria, che è necessario monitorare per prevenire contaminazioni da parte di espressioni estremiste filo-islamiche presenti in Nigeria, dove Boko Haram continua a diffondersi. Massima attenzione va rivolta agli istituti penitenziari, per evitare che si alimenti la radicalizzazione".

     

    Ci si è sempre preoccupati di tenere tutto ben nascosto, per non disturbare la sinistra che doveva salvare vite umane e far venire tanti migranti. E ora il risultato è questo: oltre a mafia, camorra e 'ndrangheta, abbiamo pure la mafia nigeriana, della quale avremmo fatto volentieri a meno. Un altro grande risultato del buonismo "Bella ciao".

    Lino Viola

     

    Lettera 22

    Caro Dago, Di Maio: "Non tradisco gli italiani, se ci sarà crisi si va al voto". Vada tranquillo. Dopo le innumerevoli giravolte ormai sono veramente pochi gli italiani che possono ancora sentirsi traditi da lui.

    DAGO LUCIANO DE CRESCENZO DAGO LUCIANO DE CRESCENZO

    Ugo Pinzani

     

    Lettera 23

    Abbiamo letto tante parole e visto tante immagini relative a due personaggi di grande spessore: Andrea Camilleri e Luciano De Crescenzo. Non vado certo ad aggiungere o togliere nulla a quanto è stato detto da esperti più o meno tali, da retori dell’ultim’ora, da personaggi che approfittano del momento per rifilarci chicche di sapienza, montagne di retorica, vagonate di frasi fatte!

     

    Oppure lacrime di coccodrillo da parte di chi in realtà li ha sempre considerati scrittori di serie b. A mio povero parere, se uno scrittore viene letto da decine di milioni di persone - checche’ ne dica la Critica con la c maiuscola - è un grande scrittore, punto! Uno che coinvolge, acchiappa l’anima, fa pensare, fa sorridere, fa scuola anche per i non addetti ai lavori o presunti tali. Insomma anche i miei pochi amati sublettori capiscono che i due mi vanno a genio in ambito culturale.

     

    camilleri camilleri

    Meno in quello politico, per quanto riguarda Andrea, il quale evidentemente deve essere stato traumatizzato dalla presenza in famiglia di un padre fascista doc ultraconvinto e dinamico e così, forse per reazione inconscia, ha abbracciato la causa persa del comunismo, ossia del nazismo rosso! Ateo, comunista, etc etc, ora Andrea vede l’Aldila’ che ha sempre negato: chissà che impatto ha avuto? Cosa ci direbbe? Cosa scriverebbe adesso? Ecco mi piace immaginare questa scena. Lui arriva davanti al primo esame da San Pietro che lo guarda e lo inquadra: “Tu sei il famoso Camilleri, comunista, ateo, mangiapreti, siciliano.. Ti conosciamo bene, e faccio fatica a farti entrare! Aspetta lì da una parte qualche giorno!”.

     

    LUCIANO DE CRESCENZO - SONO STATO FORTUNATO LUCIANO DE CRESCENZO - SONO STATO FORTUNATO

    Camilleri, totalmente suonato e intimidito, non spiaccica una parola e aspetta per ore e ore. Il tempo passa e poi ecco arrivare anche Luciano De Crescenzo, sempre col suo sorrisetto e l’aria napoletana scanzonata. Il solito San Pietro lo ferma e i due parlottano, si vede che si trovano, ridono ...

     

    San Pietro gli dice che può entrare ma Luciano gli chiede: “E quello la’ seduto ?” Si ferma, prende da parte San Pietro, e ancora si sentono ridere a crepapelle fino a che San Pietro rivolto Andrea, gli dice: “Va be’, trase pure tu, questo tuo amico ti ha fatto a raccomandazione e mi ha fatto pure divertire”!

    Penso e mi auguro sia andata così 

    Luciano

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie