• Dagospia

    RIVOLUZIONE FRANCESE (ALLA GUIDA) - SVOLTA DEL MINISTERO DEGLI INTERNI: LA PATENTE A 17 ANNI, MA CON ACCOMPAGNATORE – L’ALTRA NOVITÀ RIGURDA L’USO DEI SIMULATORI DI GUIDA NELLA PREPARAZIONE: LA DURATA DELLE LEZIONI PASSA DA 5 A 10 ORE NELLE SCUOLE GUIDA INFINE IL CAMBIAMENTO NORMATIVO PER LA COSIDDETTA PATENTE 'CAMBIO AUTOMATICO'..


     
    Guarda la fotogallery

    Da ansa.it

    giovane al volante giovane al volante

    In Francia il ministero degli Interni ha reso operative tre nuove norme, approvate lo scorso maggio, che modificano le norme per il rilascio della patente di guida. La novità di maggiore rilievo riguarda la possibilità di ottenere il permesso per guidare le auto a 17 anziché 18, optando per la cosiddetta 'guida accompagnata'. I giovani che hanno compiuto 17 anni possono dunque affrontare il test di guida, con un numero inferiore di lezioni e quindi un costo più basso, sapendo però che prima di aver compiuto i 18 anni potranno circolare solo con un 'assistente' a bordo.

     

    Altra novità è la maggiore importanza dei simulatori di guida nella preparazione: la durata delle lezioni 'virtuali' passa da 5 a 10 ore, con vantaggi sia per le Scuole Guida (che devono impegnare meno le auto su strada) sia per gli allievi, che possono usufruire di costi più bassi.

     

    simulatore di guida simulatore di guida

    L'utilizzazione del simulatore - sottolinea il ministero degli Interni - consentirà di comprendere meglio il comportamento del veicolo anche in situazioni difficili, come neve e ghiaccio, che non possono essere sperimentate nelle lezioni su strada. Infine il cambiamento normativo riguardante la cosiddetta patente 'cambio automatico', già esistente in Francia e favorita con minori lezioni pratiche e quindi costi più bassi. La diffusione di questa tipologia di trasmissione sulle auto che circolano in Francia - afferma il legislatore - ha spinto a considerarla una normalità. Scende quindi il tempo necessario per passare dopo l'ottenimento della patente 'cambio automatico' a quella generica, riducendosi da 6 a 3 mesi. Per la prima resta l'obbligo di 13 ore di formazione obbligatoria, a cui - per passare a quella generica - ne andranno aggiunte altre 7.

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie