• Dagospia

    “L’ASTINENZA È L'UNICO MODO PER TROVARE UNA FORMA DI ESCLUSIVITÀ E RIMANERE INSIEME A VITTORIO” – SABRINA COLLE, DA 23 ANNI LA FIDANZATA “IN BIANCO” DI VITTORIO SGARBI: “ABBIAMO FATTO SESSO SEI O SETTE VOLTE. ERA UNA COSA BUFFA, ANCHE DISARMONICA. LO STOP? HO SOLO FATTO IN MODO CHE SUCCEDESSE. NON POTEVO PIÙ CONCEDERE LA PARTE PIÙ INTIMA DI ME A UNA PERSONA COSÌ PROMISCUA. LA PASSIONE? RICORDO IL CUORE CHE BATTE, MA PENSO CHE TUTTO ABBIA UN'ETÀ…”


     
    Guarda la fotogallery

    C. Mor. Per il “Corriere della Sera”

     

    sabrina colle e vittorio sgarbi 8 sabrina colle e vittorio sgarbi 8

    Sabrina Colle, Vittorio Sgarbi sostiene che avete fatto sesso l'ultima volta nel 1999, letteralmente nel secolo scorso, è ancora così?

    «Ma sì, sono le stupidaggini a effetto che s' inventa lui: gliela facciamo passare. La verità è che stiamo insieme da 23 anni e lo abbiamo fatto solo sei o sette volte. È passato molto tempo e, se dovessi farne un racconto dettagliato, lo dovrei affrontare con uno psicanalista: era una cosa buffa, anche disarmonica».

    sabrina colle e vittorio sgarbi 9 sabrina colle e vittorio sgarbi 9

     

    E che direbbe allo psicanalista: «buffa e disarmonica» perché?

    «Perché io mi sento come la madre col figlio, la sorella col fratello. Lui ha sempre avuto accanto donne più provocanti e sexy di me. Io l'ho conosciuto che ero una ragazzina.

    Quando riguardo le foto, dico: guarda che innocenza avevo. Ancora adesso, gli dico: non mi togliere questa innocenza».

     

    Lui, coi suoi tradimenti plateali, fa la tipica divisione fra moglie angelicata e amante, madonna e donna?

    «L'ha sempre fatta. Si è formato dai Salesiani, rubando i libri proibiti dalla biblioteca, e il suo mito è sempre stato Don Giovanni. Essendo io figlia unica, questa cosa ha fatto comodo anche a me: tutti e due siamo vissuti come eterni figli, abbiamo fatto di tutto per eludere le responsabilità. Infatti, i primi 15 anni sono volati. Gli ultimi sette, scanditi dalla morte di tutti i nostri genitori, ci hanno costretto a diventare via via adulti e sono stati più duri. Per me, molto».

    sabrina colle e vittorio sgarbi 7 sabrina colle e vittorio sgarbi 7

     

    Vittorio sostiene anche che è stata lei a decidere lo stop al sesso. Come, quando, perché è successo?

    «Anche questa è una sua fantasia. Non l'ho deciso, non gliel'ho comunicato, ho solo fatto in modo che succedesse. Non potevo più concedere la parte più intima di me a una persona così promiscua. Dopo pochi mesi, ho scoperto che era un traditore seriale.

    Per noi ha funzionato, ma non può essere la regola. Per noi, è stato l'unico modo per trovare una forma di esclusività e rimanere insieme».

    sabrina colle e vittorio sgarbi 6 sabrina colle e vittorio sgarbi 6

     

    Esclusività nel senso che lei è l'unica che non ci va a letto?

    «Vittorio mi riserva la sua grande tenerezza. Ha un modo di essere tenero che mi riporta all'infanzia, a sentirmi leggera come allora. Poi, i suoi sms sono meravigliosi oggi come 23 anni fa. Ha un suo linguaggio criptico. Una volta, gli ho chiesto: perché stai ancora con me? Mi ha guardato con occhi mai così sinceri e mi ha risposto: io non ho mai pensato di lasciarti, perché di te mi fido ciecamente. In tanti anni, mi ha chiamata ogni sera e mi ha sempre trovata. L'unica volta, venti giorni fa, ero stanca e ho dimenticato la suoneria silenziosa. Ha chiamato la polizia: temeva fossi stata uccisa».

     

    Lei come ha scoperto le sue infedeltà?

    «Le confessava non a me, ma davanti agli altri: la telecamera o il pubblico sono sempre stati la sua debolezza. Dopo, lo prendevo da parte e lui: "Hai capito male, non è che parlassi di me".  Ma a me vengono i nervi quando gli uomini, per sedurre, devono mentire. Noi donne siamo parimenti intelligenti, guadagniamo da sole, viviamo da sole e loro continuano a mentire per portarci a letto? Lo trovo puerile».

    sabrina colle e vittorio sgarbi 5 sabrina colle e vittorio sgarbi 5

     

    Da qui, il passo indietro?

    «Non mi è pesato. Non rinnego la passione: è la cosa più bella che possa capitare. Ricordo il cuore che batte, ma penso che tutto abbia un'età. Quando sei giovane è un diavolo che non dorme mai, ti porta a ire violente, è anarchico, ma è giusto che, crescendo, si raggiunga un compromesso. La mia natura è tanto calma e quieta quanto quella di Vittorio è irruenta, lui ha un bisogno continuo di conquista, io no: sono più sicura di me».

     

    sabrina colle e vittorio sgarbi 3 sabrina colle e vittorio sgarbi 3

    Lei non ha l'ha mai tradito e dunque vive in castità?

    «A me tutto quello che piace in un rapporto è quello che c'è prima: con l'atto, cade tutto. Quindi, l'ego mi ha portato a essere la gattamorta per eccellenza. Poi, si figuri se mi concedo... Il massimo è prolungare il corteggiamento allo sfinimento».

    sabrina colle e vittorio sgarbi 2 sabrina colle e vittorio sgarbi 2

     

    Dunque: mai arrivare al dunque?

    «Il dunque mi ha sempre deluso. È stato un elemento di fantasia importante: da adolescente, in Abruzzo, non facevo che leggere libri. A parte i romanzi russi, altri sexy e conturbanti, tipo Il diavolo in corpo di Raymond Radiguet. Pensavo: cosa sarà questa cosa, per cui c'è la guerra e questi due stanno sempre in camera da letto? Ma letteratura e film superano sempre la realtà. Ti dici: tanto casino solo per il senso del proibito. Infatti, oggi che tutto è ammesso, credo che il sesso sia finito. Se ne parla più di quanto se ne faccia».

    sabrina colle e vittorio sgarbi 1 sabrina colle e vittorio sgarbi 1 sabrina colle vittorio sgarbi foto di bacco sabrina colle vittorio sgarbi foto di bacco vittorio sgrabi sabrina colle vittorio sgrabi sabrina colle sabrina colle (2) sabrina colle (2) Sabrina Colle Sabrina Colle sabrina colle vittorio sgarbi foto di bacco sabrina colle vittorio sgarbi foto di bacco sabrina colle e vittorio sgarbi 4 sabrina colle e vittorio sgarbi 4

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie