• Dagospia

    SI SONO INCAZZATI I CINESI! - CAOS A GUANGZHOU DOVE MIGLIAIA DI PERSONE SONO SCESE IN STRADA PER PROTESTARE PER LE RESTRIZIONI E CONTRO LA FALLIMENTARE STRATEGIA COVID ZERO DEL GOVERNO: ALCUNI HANNO RIBALTATO UNA MACCHINA DELLA POLIZIA E ALTRI HANNO ABBATTUTO LE BARRIERE ANTI-COVID – IN CITTÀ ABITANO CENTINAIA DI LAVORATORI CHE PROVENGONO DA ALTRE ZONE DEL PAESE E NON RIESCONO A TORNARE A CASA DA TRE ANNI: ALCUNI SI SAREBBERO SUICIDATI E… VIDEO


     
    Guarda la fotogallery

     

    DAGONEWS

     

    caos per restrizioni in cina 8 caos per restrizioni in cina 8

    Caos nella città cinese di Guangzhou dove migliaia di persone sono scese in strada per protestare per le restrizioni e contro la fallimentare strategia Covid zero del governo.

    In un filmato si vedono anche alcuni manifestanti che ribaltano l’auto della polizia e buttano a terra le barriere covid.

     

    Guangzhou, che ospita quasi 19 milioni di persone, è al centro di  alcuni focolai di Covid:  il numero di casi è in aumento negli ultimi giorni e i contagi giornalieri in città hanno superato per la prima volta i 5.000 casi, facendo pensare che potessero essere in arrivo nuove restrizioni.

     

    Dopo le restrizioni, la tensione è aumentata nel distretto di Haizhu, sede di dozzine di mercati tessili all'ingrosso e di migliaia di piccole imprese che danno lavoro a decine di migliaia di lavoratori migranti provenienti da altre parti della Cina.

    caos per restrizioni in cina 7 caos per restrizioni in cina 7

     

    Le restrizioni sono scattate quando i lavoratori si sono affrettati a raggiungere le fabbriche per garantire le forniture per il festival dello shopping online l'11 novembre.

    Prima che la rabbia dell'opinione pubblica ribollisse lunedì notte, residenti e imprenditori avevano aggirato i cordoli del governo avventurandosi fuori dai loro distretti in lockdown e contrabbandando i loro beni, secondo un funzionario della commissione sanitaria di Guangzhou all'inizio di questo mese, che ha denunciato le attività illegali.

     

    Radio Free Asia ha riferito che i lavoratori scontenti hanno protestato anche in diversi centri industriali vicini, tra cui Kangle, sempre nel distretto di Haizhu, e Tangxia, nel distretto di Tianhe.

     

    caos per restrizioni in cina 3 caos per restrizioni in cina 3

    Diversi post su Weibo hanno denunciato i manifestanti, principalmente lavoratori migranti dalla provincia di Hubei, per la "rivolta", ma un utente ha sottolineato come il lockdown e il divieto ai lavoratori migranti di tornare a casa per le restrizioni protratte per quasi tre anni stavano "facendo impazzire le persone. Alcuni lavoratori si sono suicidati”.

     

    caos per restrizioni in cina 6 caos per restrizioni in cina 6

     

    caos per restrizioni in cina 2 caos per restrizioni in cina 2 caos per restrizioni in cina 5 caos per restrizioni in cina 5 caos per restrizioni in cina 4 caos per restrizioni in cina 4 caos per restrizioni in cina 1 caos per restrizioni in cina 1 caos per restrizioni in cina 9 caos per restrizioni in cina 9

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie