• Dagospia

    SONO DOLORI PER BIDEN: ARRIVA IL SOCCORSO RUSSO ALLA CINA - PUTIN RINFORZA L’ASSE CON XI JINPING E SI SCHIERA APERTAMENTE CON PECHINO SULLA SOVRANITÀ DI TAIWAN, SU CUI SI AGITANO VENTI DI GUERRA CON L’AMERICA. IL MINISTRO DEGLI ESTERI LAVROV: “LA VEDIAMO COME PARTE DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE. QUESTA È LA PREMESSA SU CUI SI BASA LA NOSTRA POLITICA” - BIDEN CONTINUA A RIBADIRE L’IMPEGNO DEGLI USA VERSO L’ISOLA. MA AVRÀ IL CORAGGIO DI MANTENERLO DI FRONTE AL RISCHIO DI UNA GUERRA MONDIALE?


     
    Guarda la fotogallery

    xi jinping taiwan xi jinping taiwan

    Luca Miele per “Avvenire”

     

    L'entrata, a gamba tesa, è del ministro degli Esteri russo, Sergheij Lavrov: «Proprio come la stragrande maggioranza degli altri Paesi, la Russia vede Taiwan come parte della Repubblica popolare cinese. Questa è la premessa su cui si basa la nostra politica».

    VLADIMIR PUTIN E XI JINPING VLADIMIR PUTIN E XI JINPING

     

    Niente dubbi o tentennamenti. Il messaggio di Mosca è chiaro: la Russia sta con la Cina. Un "assist" da Putin che arriva in un momento rovente, con i rapporti tra Pechino e l'isola "ribelle" mai così burrascosi. Da una parte ci sono le sempre più numerose invasioni da parte dei caccia cinesi dello spazio aereo di Taiwan e le parole bellicose del presidente cinese Xi Jinping che vuole una «completa riunificazione della madrepatria ».

     

    Soldati di Taiwan Soldati di Taiwan

    Dall'altra le reazioni, altrettanto veementi, di Taipei. L'ultima, in ordine di tempo, è arrivata appena due giorni fa. La presidente di Taiwan Tsai Ing-wen ha assicurato che l'isola è sulla «prima linea di difesa della democrazia»: «Continueremo a rafforzare la nostra difesa nazionale e a mostrare la determinazione a difenderci per garantire che nessuno costringa Taiwan a seguire la strada che la Cina ha tracciato per noi».

    xi jinping con la mimetica xi jinping con la mimetica

     

    Tsai ha poi lanciato un messaggio a Pechino. Taipei non è sola: «A Washington, Tokyo, Canberra e Bruxelles, Taiwan non è più un dossier marginale, con sempre più amici democratici disposti a difenderci ». In prima fila ci sono gli Stati Uniti. Washington ha ribadito l'impegno «solido come una roccia» verso Taiwan.

    Tsai Ing-wen, presidente Taiwan Tsai Ing-wen, presidente Taiwan

     

    Impegno che si concretizza in un flusso costante di armi. Non solo. Nei giorni scorsi è stata confermata la presenza di un'unità di forze speciali e di un contingente di marine americani per addestrare i militari di Taipei. A rendere ancora più "caldo" il dossier Taiwan sono, poi, gli appetiti economici che si stringono attorno all'isola. La crisi legata al Covid, interrompendo la catena di approvvigionamento e cambiando la domanda del mercato, ha catapultato il mondo dentro qualcosa di inedito: la carenza di semiconduttori.

    cina taiwan cina taiwan

     

    Non certo qualcosa di irrilevante: automobili, computer, smartphone, lavatrici senza questi preziosi "cervelli" semplicemente non funzionerebbero. Una crisi che porta diritto a Taiwan: la Taiwan Semiconductor Manufacturing Company ( Tsmc) è il più grande produttore di semiconduttori sul pianeta. Le aziende di mezzo mondo, a partire dai colossi Usa, fanno a gara per accaparrarsi gli indispensabili prodotti taiwanesi. Un conflitto aperto con la Cina non fermerebbe solo Taiwan. Ma il mondo intero.

    PUTIN E XI JINPING PUTIN E XI JINPING PUTIN E XI JINPING PUTIN E XI JINPING guerra usa cina taiwan guerra usa cina taiwan PUTIN E XI JINPING PUTIN E XI JINPING MICROCHIP BIDEN MICROCHIP BIDEN vignette del global times sugli usa, taiwan e l'afghanistan vignette del global times sugli usa, taiwan e l'afghanistan MICROCHIP 2 MICROCHIP 2 taipei taiwan taipei taiwan taiwan usa taiwan usa vignette del global times su taiwan, usa e l'afghanistan vignette del global times su taiwan, usa e l'afghanistan

    Guarda la fotogallery


    Caldaia: perché è il momento giusto per cambiarla

    ultime notizie