• Dagospia

    VERDI VIDI VICI - I SONDAGGI IN GERMANIA CONTINUANO A DARE IL PARTITO DEGLI ECOLOGISTI IN TESTA, AL 27%, E MANCANO SOLO CINQUE MESI ALLE ELEZIONI - IL VANTAGGIO SULL’UNIONE CRISTIANO DEMOCRATICA DI ANGELA MERKEL È DI SOLI TRE PUNTI, MA LA CANDIDATA 40ENNE ANNALENA BAERBOCK PIACE SEMPRE DI PIÙ - L’UNICA SPERANZA DEI CONSERVATORI È RECUPERARE TERRENO QUANDO SI TORNERÀ A PARLARE DI ECONOMIA...


     
    Guarda la fotogallery

    Articolo da “The Guardian” dalla rassegna stampa di “Epr Comunicazione

     

     

    annalena baerbock 2 annalena baerbock 2

    Un vento verde di cambiamento sta soffiando nel panorama politico tedesco, dato che un sondaggio di lunedì mette il partito dei Verdi sopra l'Unione Cristiano Democratica (CDU) di Angela Merkel, a soli cinque mesi dalle elezioni nazionali.

     

    Il sondaggio aggregato, pubblicato da Pollytix Strategic Research, mette i Verdi in testa per la prima volta dal giugno 2019 – scrive The Guardian.

     

    Il panorama partitico tedesco si è a lungo dimostrato più resistente agli sconvolgimenti improvvisi rispetto ai suoi vicini europei, con la CDU che ha mantenuto il suo status di potere politico supremo del paese mentre i partiti fratelli in Francia o in Italia sono scivolati nell'oblio.

     

    annalena baerbock 1 annalena baerbock 1

    Ma gli ultimi sondaggi suggeriscono che i conservatori, che hanno governato la Germania negli ultimi 16 anni, potrebbero essere spodestati come il partito più forte nel Bundestag il 26 settembre.

     

    Sei su 10 sondaggi pubblicati nelle ultime due settimane mostrano un vantaggio per i Verdi, che hanno raschiato il sesto posto quando la Germania è andata alle urne l'ultima volta nel 2017. Un sondaggio pubblicato dal sondaggista Kantar e dal quotidiano Bild am Sonntag domenica dà i Verdi in vantaggio di tre punti, al 27%.

     

    annalena baerbock annalena baerbock

    Suggerisce che la candidata del partito ecologista, Annalena Baerbock, potrebbe anche trovarsi nella comoda posizione di poter scegliere tra una varietà di potenziali partner di coalizione, con possibili accordi di condivisione del potere con la CDU, il partito socialdemocratico (SPD) e i Liberi Democratici, o la SPD e la sinistra Die Linke.

     

    Stefan Merz, il direttore del sondaggista Infratest Dimap, ha detto che le intenzioni di voto attualmente espresse avrebbero bisogno di rimanere per due o tre settimane per dimostrarsi indicatori affidabili.

     

    annalena baerbock 4 annalena baerbock 4

    "Ma dopo anni di scarsi movimenti nella gerarchia dei partiti politici tedeschi, c'è ora la sensazione che il mazzo venga rimescolato e potremmo essere sulla soglia di un momento storico", ha detto Merz al Guardian.

     

    La volatilità sta mostrando come l'opinione pubblica tedesca si è sempre più rivolta contro il governo per una lunga ma inefficace semi-chiusura e per un lancio di vaccinazioni che ha esposto il cattivo stato dei servizi digitali e della burocrazia del paese.

    annalena baerbock annalena baerbock

     

    Armin Laschet, il sessantenne leader della CDU e candidato alla continuità della Merkel, è stato presentato come l'uomo del partito per il lavoro di vertice proprio quando la cancelliera uscente è apparsa più impotente e a corto di idee che in qualsiasi altro momento nei suoi 16 anni di leadership al vertice della più grande economia europea.

     

    La Baerbock, 40 anni, laureata alla LSE, che è stata co-leader dei Verdi per tre anni, ma non ha esperienza in cariche superiori, ha lanciato la sua campagna con un messaggio di riforme, proponendo, per esempio, un limite di mandato per il cancelliere sotto la sua guida.

     

    "L'esperienza può agire come un freno, legandoti al passato", ha scritto Der Spiegel della candidatura di Baerbock. "Idee nuove e visionarie spesso vengono da menti giovani".

     

    angela merkel e annalena baerbock angela merkel e annalena baerbock

    Il tema di fondo della sua campagna finora è che la Germania è più innovativa della sua classe politica - un'affermazione che ha ricevuto una spinta la scorsa settimana quando la corte costituzionale del paese ha stabilito che gli obiettivi climatici del governo non vanno abbastanza lontano.

     

    Ma c'è ancora incertezza sulle possibilità del partito verde, perché gli elettori tedeschi hanno dimostrato ancora e ancora quanto apprezzino la continuità.

     

    annalena baerbock 1 annalena baerbock 1

    I sondaggi nel 2005, alla vigilia del voto federale, indicavano un vantaggio di 15 punti sui socialdemocratici al governo per la CDU, che allora stava entrando nelle sue prime elezioni con la Merkel come candidata. Alla fine, il suo partito vinse le elezioni solo con un margine sottile.

     

    Anche nel 2017, l'annuncio della candidatura del socialdemocratico Martin Schulz ha spinto i voti del suo partito di centro-sinistra sopra quelli della CDU al governo. Ma all'inizio dell'estate, l'hype intorno a Schulz era evaporato.

     

    annalena baerbock 5 annalena baerbock 5

    "La domanda è se i Verdi possono mantenere il loro slancio una volta che la maggior parte del paese è stata vaccinata, i negozi riaprono e la gente può andare di nuovo in vacanza", ha detto il sondaggista Merz. "Se a quel punto il dibattito nazionale si sposta sull'economia, la CDU potrebbe riguadagnare il terreno perduto".

     

    Se Laschet, un politico che ha lottato per radunare il suo stesso partito dietro la sua candidatura, può convincere il pubblico tedesco che lui è l'uomo giusto per mantenere il paese in equilibrio, sarà una delle domande chiave dei prossimi mesi.

     

    annalena baerbock 3 annalena baerbock 3

    Un fattore chiave distingue il voto di settembre da quelli precedenti. Per la prima volta dal 1949, i tedeschi si recheranno in cabina elettorale in un'elezione in cui il cancelliere in carica non sarà rieletto. Tutti i predecessori della Merkel hanno perso le ultime elezioni o si sono dimessi prima di completare il loro ultimo mandato.

     

    "Quando gli elettori vanno nella cabina elettorale, tendono a concentrarsi sulle loro prospettive future piuttosto che sui risultati del passato", ha detto Matthias Jung, un sondaggista dell'istituto di ricerca Forschungsgruppe Wahlen.

     

    "Nel migliore dei casi, gli alti punti degli ultimi 16 anni saranno ricordati come un distintivo di competenza di base", ha detto Jung al Guardian. "I successi della Merkel sono ereditabili solo in misura molto limitata".

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie