• Dagospia

    SE TI ACCONTENTI, GODIN (COSI’ COSI’) – BUFERA SUL PAGELLISTA DELLA 'GAZZETTA' SEBASTIANO VERNAZZA PER IL 6 DATO IERI AL DIFENSORE NERAZZURRO – “E’ STATO IL PEGGIORE PER PASSAGGI NEGATIVI E IL SECONDO PER PALLONI PERSI” – I NUMERI NON RACCONTANO CHE PER SENSO DELLA POSIZIONE, LETTURA DELLE SITUAZIONI DI GIOCO, ABILITA' IN MARCATURA, GODIN SI E’ CONFERMATO UN PROFESSORE DELLA DIFESA (E C’E’ IL SUO ZAMPONE NELL’AZIONE DEL 2° GOL) – ANCHE ENRICO LETTA CRITICA LE PAGELLE – E I “FANTALLENATORI” SONO IMBUFALITI…


     
    Guarda la fotogallery

    IL TWEET DI ENRICO LETTA

    godin 5 godin 5

    Amo la @Gazzetta_it e la mia è #criticacostruttiva. Le #pagelle #MilanInter; il peggiore #Inter prende 6, migliore 7, nel #Milan si va da 5 a 6,5. Ma i voti sono da 0 a 10! Si usino tutti, si lascino perdere ridicoli 0,5. #Lukaku e #Donnarumma erano da 9, #Piatek #Rodriguez da 2.

     

    I TWEET DI SEBASTIANO VERNAZZA

    -Queste invece, per quello che valgono, sono le cifre Opta degli interisti ieri sera. #Godin non ha numeri bellissimi. È il peggior nerazzurro per passaggi negativi e il secondo per palloni persi (primo #Barella ). Non è uno scout da 7 o 8 in pagella

     

    -Insulti e offese mi scivolano addosso, ma tengo a precisare una cosa: dal 2005 non gioco a nessun Fantacalcio proprio per evitare conflitti di interesse. Sfido chiunque a dimostrare il contrario, quindi piantatela col ritornello del Fanta

     

    GODIN: ECCO PERCHE’ GLI HO DATO “6”

    Sebastiano Vernazza per gazzetta.it

    L’Inter ha stravinto il derby e tra le tendenze che fanno discutere stamattina sui social c’è il “sei” in pagella che la Gazzetta ha attribuito a Diego Godin, eletto migliore in campo dalla stragrande maggioranza dei tifosi. In quanto pagellista, provo qui a spiegare le ragioni del mio voto.

    godin 99 godin 99

     

    Non ho la presunzione di avere ragione, è probabile che abbia sottostimato la prestazione dell’uruguaiano, ma alla base del mio voto c’è un ragionamento: il Milan le uniche fessure nel muro dell’Inter le ha aperte a sinistra, la destra nerazzurra, di competenza di D’Ambrosio e di Godin, centrale difensivo su quel lato della linea a tre. Lo ha fatto un paio di volte nella seconda metà del primo tempo con Leao e poi quasi tutto il rabbioso finale di partita rossonero si è condensato lì, a sinistra, complice l’innesto di Theo Hernandez. Questo è il motivo per cui ho attribuito “sei” a Godin. Ovviamente non è un voto al giocatore in senso assoluto, la carriera di Godin parla per lui. È un voto a una situazione di gioco di cui Godin ha fatto parte.

    cavani godin cavani godin Ciro Immobile e Diego Godin Ciro Immobile e Diego Godin

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie