• Dagospia

    "LA CORSA NON RAPPRESENTA UN GRANDE RISCHIO PER LA DIFFUSIONE DI COVID-19". ECCO QUANDO PUO' DIVENTARE PERICOLOSA - DATE UN’OCCHIATA A QUESTO STUDIO CHE DIMOSTRA COME I CORRIDORI DOVREBBERO MANTENERE, SE IN SCIA, UNA DISTANZA SUPERIORE A QUELLA RACCOMANDATA DALLE LINEE GUIDA ANTICORONAVIRUS – SE CI SI MUOVE A DISTANZA RIDOTTA LE PARTICELLE PRODOTTE DA UNO STARNUTO POTREBBERO… - VIDEO


     
    Guarda la fotogallery

     

    Da "www.repubblica.it"

     

    coronavirus e jogging 1 coronavirus e jogging 1

    Nello studio realizzato dal belga Bert Bolcken e dall'italiano Fabio Malizia dell'Università Ku Leuven, in collaborazione con Ansys - società leader nel settore dello sviluppo delle simulazioni ingegneristiche - si evidenzia come i corridori dovrebbero mantenere, se in scia, una distanza superiore a quella raccomandata dalle linee guida stilate per contrastare la diffusione di coronavirus.

    coronavirus e jogging 2 coronavirus e jogging 2

     

    Nella video simulazione, le posizioni corrette e quelle meno sicure che due atleti potrebbero tenere nel corso di un esercizio all'aperto. Bert Blocken invita a non fraintendere lo studio: "La corsa non rappresenta un grande rischio per la diffusione di Covid-19. Ma muoversi in scia, a una distanza ridotta, può esserlo.

     

    coronavirus e jogging 3 coronavirus e jogging 3

    Questo vale per tutte le situazioni in cui ci troviamo a camminare all'esterno in situazioni di necessità, come quando facciamo la fila al supermercato. Non c'è bisogno, insomma, di vietare la corsa"

    coronavirus e jogging 4 coronavirus e jogging 4 jogging coronavirus 2 jogging coronavirus 2 jogging coronavirus 6 jogging coronavirus 6 jogging coronavirus 4 jogging coronavirus 4 jogging coronavirus 5 jogging coronavirus 5 jogging coronavirus 3 jogging coronavirus 3 jogging coronavirus 1 jogging coronavirus 1

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie