• Dagospia

    FATE SAPERE A MASSIMO CACCIARI CHE IL MOSE HA FATTO AUMENTARE IL VALORE DEGLI IMMOBILI DI VENEZIA DEL 4,5% – IL FILOSOFO ED EX SINDACO HA SEMPRE BOLLATO L'OPERA COME INUTILE. MA ORA UNO STUDIO DI BANCA D'ITALIA AFFERMA CHE, GRAZIE AL SISTEMA DI DIGHE MOBILI CHE IMPEDISCE ALL'ACQUA ALTA DI SOMMERGERE LA CITTA’, GLI EDIFICI DELLA LAGUNA HANNO OTTENUTO UN AUMENTO DI VALORE DI 670 MILIONI DI EURO…


     
    Guarda la fotogallery

    Estratto dell'articolo di Giorgio Barbieri per “Il Foglio”

     

    Mose Venezia Mose Venezia

    Il giorno dopo una marea di oltre 170 centimetri normalmente a Venezia è il momento della conta dei danni alle abitazioni e alle attività commerciali. Nel novembre 2019, quando l’intera città finì sotto acqua, si parlò di circa 150 milioni di euro. Ieri i veneziani, da consumati commercianti, hanno invece potuto iniziare a chiedersi quanto possono valere quelle 78 paratoie gialle del MOSE e come poterle valorizzare non solo in termini di protezione dalle acque alte eccezionali.

     

    E in loro soccorso è appena arrivato uno studio dal titolo “Do house prices reflect climate change adaptation? Evidence from the city on the water”, pubblicato nella collana “Questioni di Economia e finanza” della Banca d’Italia, sull’impatto delle politiche pubbliche di adattamento al cambiamento climatico sui prezzi delle case.

     

    massimo cacciari massimo cacciari

    Proprio Venezia è il caso di studio scelto dagli autori: Matteo Benetton, Simone Emiliozzi, Elisa Guglielminetti, Michele Loberto e Alessandro Mistretta. Gli economisti, attraverso un'analisi econometrica, hanno valutato i benefici derivanti dall’attivazione del MOSE sui valori degli immobili residenziali, sfruttando l'eterogeneità degli appartamenti in termini di esposizione al rischio di inondazione. […]

     

    Si stima che l'entrata in funzione del MOSE abbia determinato, nelle zone più basse della città, una rivalutazione del 7% degli immobili posizionati al piano terra rispetto a quelli posti ai piani superiori. Mentre questi ultimi, a loro volta, si sono rivalutati del 3%. Complessivamente, scrivono gli autori, il sostanziale venir meno del rischio alluvione ha comportato, per le abitazioni residenziali, un aumento di valore di circa 670 milioni di euro che corrisponde a circa il 4,5% del valore del totale patrimonio edilizio residenziale a Venezia.

     

    barriere del mose alzate 22 novembre 2022 3 barriere del mose alzate 22 novembre 2022 3

    La rivalutazione del mercato immobiliare non era mai stato un elemento preso in particolare considerazione nella più che quarantennale disputa sul MOSE. Ma se, come afferma lo studio pubblicato dalla Banca d’Italia, in un anno il valore delle abitazioni è aumentato in maniera così sensibile non è escluso che la prova data lunedì dalle barriere possa ulteriormente far crescere le valutazioni. […]

     

    barriere del mose alzate 22 novembre 2022 2 barriere del mose alzate 22 novembre 2022 2

    Gli autori poi si spingono anche oltre giungendo a conclusioni che ai veneziani potrebbero però non piacere. “I nostri risultati”, scrivono, “mostrano che i prezzi degli immobili traggono beneficio dagli investimenti del governo per ridurre i danni causati dal clima, suggerendo che aumenti mirati delle tasse sulla proprietà potrebbero rappresentare proprio un modo per finanziare le politiche di adattamento al cambiamento climatico”.

     

    maltempo a venezia 6 maltempo a venezia 6

    Una proposta che farà certamente inorridire Matteo Salvini che si era opposto addirittura alla semplice riforma del catasto.  E proprio dal ministro delle Infrastrutture dipendono ora decisioni fondamentali per il futuro del sistema Mose e della laguna. Su tutte l’indicazione al Presidente del Consiglio Giorgia Meloni del presidente dell’Autorità per la laguna, tra i cui doveri ci sarà proprio la gestione e la manutenzione delle dighe mobili. Grazie ad una legge approvata dal governo Draghi serve l’intesa con il Comune per l’individuazione della figura più adatta e i nomi che circolano sono quelli del prefetto Vittorio Zappalorto, dell’ex provveditore Fabio Riva e del dirigente del ministero Ilaria Bramezza. [...]

     

     

    ARTICOLI CORRELATI

     

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie