• Dagospia

    CHE VARIANTE CI ASPETTA? L'OMS HA MESSO SOTTO OSSERVAZIONE UNA NUOVA VERSIONE DEL CORONAVIRUS, CHIAMATA "MU" - TROVATA INIZIALMENTE IN COLOMBIA, DOVE OGGI RAPPRESENTA IL 39% DEI CASI, E' STATA POI RILEVATA IN 39 PAESI - A PREOCCUPARE GLI SCIENZIATI SONO LE MUTAZIONI, CHE POTREBBERO ELUDERE L'IMMUNITA' VACCINALE - "SEMBRA IMPROBABILE SIA PIU' TRASMISSIBILE" DI DELTA, DICONO DALL'OMS, MA SE QUEST'INVERNO L'IMMUNITA' SARA' PIU' ALTA...


     
    Guarda la fotogallery

    Dagotraduzione dal Guardian

     

    Covid Colombia Covid Colombia

    L’Oms ha aggiunto un’altra versione del coronavirus alla sua lista di «varianti d’interesse» e l’ha denominata “Mu”. La variante, nota anche come B.1.621, è stata aggiunta il 30 agosto dopo che è stata rilevata in 39 paesi. Gli scienziati ne stanno studiando il gruppo di mutazioni, per capire se la rendono meno suscettibile alla protezione immunitaria che molti hanno acquisito.

     

    Nel suo bollettino settimanale sulla pandemia, l'OMS ha scritto che la variante Mu «ha una costellazione di mutazioni che indicano potenziali proprietà di fuga immunitaria». I dati preliminari suggeriscono che potrebbe eludere le difese immunitarie in modo simile alla variante Beta scoperta per la prima volta in Sud Africa, aggiunge il rapporto, ma il risultato deve essere confermato da ulteriori lavori.

     

    Variante Mu Variante Mu

    Secondo il bollettino settimanale dell'OMS sulla pandemia, la variante Mu “ha una costellazione di mutazioni che indicano potenziali proprietà di fuga immunitaria”. I dati preliminari suggeriscono che potrebbe eludere le difese immunitarie in modo simile alla variante Beta scoperta per la prima volta in Sud Africa, aggiunge il rapporto, ma ciò deve essere confermato da ulteriori lavori.

     

    Colombia Covid Colombia Covid

    La variante Mu è stata identificata per la prima volta in Colombia nel gennaio 2021. Da allora, sono stati registrati casi sporadici e alcuni focolai più grandi in tutto il mondo. Oltre al Sud America, sono stati segnalati casi nel Regno Unito, in Europa, negli Stati Uniti e a Hong Kong. Sebbene la variante rappresenti meno dello 0,1% delle infezioni da Covid a livello globale, potrebbe guadagnare terreno in Colombia ed Ecuador, dove rappresenta rispettivamente il 39% e il 13% dei casi di Covid.

     

    Variante Mu 3 Variante Mu 3

    Scienziati e funzionari della sanità pubblica sono particolarmente ansiosi di sapere se la variante Mu è più trasmissibile, o causa malattie più gravi, rispetto alla variante Delta che è dominante in gran parte del mondo. «L'epidemiologia della variante Mu in Sud America, in particolare con la co-circolazione della variante Delta, sarà monitorata per rilevare i cambiamenti», dice il bollettino dell'OMS.

     

    Variante Mu 2 Variante Mu 2

    Nel Regno Unito sono stati rilevati almeno 32 casi di variante Mu: il modello di infezione suggerisce che sia stato importata dai viaggiatori. Un rapporto del Public Health England (PHE) di luglio ha dichiarato che la maggior parte dei casi è stata trovata a Londra e in persone di 20 anni. Alcuni di quelli risultati positivi al Mu avevano ricevuto una o due dosi di vaccino contro il Covid.

     

    VARIANTE DELTA VARIANTE DELTA

    La variante Mu è stata aggiunta all'elenco delle varianti in esame di PHE a luglio. La designazione, che fa riferimento a Mu come VUI-21JUL-01, significa che la variante sarà monitorata per vedere come si comporta. Finora non ha destato allarme tanto quanto Alpha e Delta, che sono classificate come varianti più gravi di preoccupazione, in gran parte a causa della loro maggiore trasmissibilità ma anche per le preoccupazioni che eludano le difese immunitarie.

     

    TEST VARIANTI COVID TEST VARIANTI COVID

    Una valutazione del rischio della variante Mu rilasciata da PHE ad agosto ha evidenziato un lavoro di laboratorio che suggerisce che la variante è resistente almeno quanto la variante Beta all'immunità derivante dalla vaccinazione. Ma sono necessarie ulteriori prove da altri studi di laboratorio e casi reali della variante. L'entità della minaccia rappresentata dalla variante è altamente incerta e dipende dal fatto che i casi crescano sostanzialmente nelle settimane e nei mesi a venire, in particolare in presenza della variante Delta in rapida diffusione.

     

    TEST VARIANTI COVID TEST VARIANTI COVID

    «Al momento, non ci sono prove che VUI-21JUL-01 stia superando la variante Delta e sembra improbabile che sia più trasmissibile», afferma il rapporto, sebbene prosegua avvertendo: «La fuga immunitaria può contribuire a futuri cambiamenti nel crescita».

     

    Parte della preoccupazione per Mu deriva dalle particolari mutazioni che porta. Un cambiamento genetico, la mutazione P681H, si trova nella variante Alpha rilevata per la prima volta nel Kent ed è stata collegata a una trasmissione più rapida. Altre mutazioni, tra cui E484K e K417N, possono aiutare il virus a eludere le difese immunitarie, il che potrebbe dare alla variante un vantaggio rispetto a Delta man mano che l'immunità aumenta in autunno.

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie