• Dagospia

    LA BUONA NOTIZIA CHE ASPETTAVAMO: IN CINA DIMINUISCONO I DECESSI PER CORONAVIRUS - NELLA REGIONE FOCOLAIO DELL’HUBEI, SONO MORTE 52 PERSONE: E’ LA CIFRA PIU’ BASSA IN OLTRE TRE SETTIMANE - PRIMO CASO A DI INFEZIONE A MADRID: E’ UN 24ENNE CHE ERA STATO NEL NORD ITALIA - PRIMO MILITARE AMERICANO POSITIVO IN COREA DEL SUD DOVE SONO STATI REGISTRATI ALTRI 169 CONTAGI…


     
    Guarda la fotogallery

    cina controlli per il coronavirus cina controlli per il coronavirus

    CORONAVIRUS: IN CINA 52 NUOVI DECESSI, IN DIMINUZIONE

    (ANSA-AFP) - La Cina ha riportato oggi 52 nuovi decessi per coronavirus, la cifra più bassa in oltre tre settimane, portando il bilancio delle vittime a 2.715. Tutte le nuove morti sono avvenute nell'Hubei, provincia epicentro della malattia, in cui si sono registrate 401 delle 406 nuove infezioni segnalate oggi dalla Commissione nazionale per la salute (Nhc). Il numero di nuovi casi è in diminuzione in Cina, con più province che hanno riportato zero nuove infezioni negli ultimi giorni. Al di fuori dell'epicentro sono stati riportati solo cinque casi, il dato più basso in oltre un mese.

     

    CORONAVIRUS:PRIMO CASO A MADRID,È STATO IN NORD ITALIA 

    VIRUS CINA CORONAVIRUS VIRUS CINA CORONAVIRUS

     (ANSA) - Un giovane di 24 anni che aveva viaggiato nel Nord Italia è risultato positivo al coronavirus, diventando il primo caso confermato a Madrid e il settimo in tutta la Spagna (gli ultimi cinque confermati nelle ultime 24 ore). Lo riferiscono i media spagnoli. Il ragazzo si trova ora nel suo domicilio in attesa di essere trasferito in ospedale.

     

    CORONAVIRUS: PRIMO MILITARE USA POSITIVO, IN COREA SUD

    (ANSA-AFP) - Un soldato americano di stanza in Corea del Sud si è rivelato positivo al nuovo coronavirus, prima volta per un militare Usa. Lo ha reso noto oggi il comando delle Forze armate americane in Corea. Il soldato, 23 anni, è di base al Camp Carroll, a circa 22 km a sud di Daegu, quarta città sudcoreana con i suoi 2,5 milioni di abitanti che è diventata uno dei due focolai dell'epidemia con il 60% circa dei 1.146 contagi rilevati finora su scala nazionale. Il militare, che secondo una prima ricostruzione dei suoi spostamenti ha anche visitato Camp Walker, distante appena 4 km da Daegu, è ora in auto-quarantena nella base di residenza.

    POMPE FUNEBRI IN CINA CORONAVIRUS POMPE FUNEBRI IN CINA CORONAVIRUS

     

    CORONAVIRUS: COREA SUD, ALTRI 169 CONTAGI

    (ANSA-AFP) - Il numero di persone infettate dal nuovo coronavirus in Corea del Sud è salito a 1.146, dopo l'annuncio oggi da parte delle autorità sanitarie locali di 169 nuovi contagi e di un undicesimo decesso. Si tratta del livello più alto di contaminazione nel mondo al di fuori della Cina continentale, dove l'epidemia di Covid-19 è iniziata a dicembre. L'undicesima persona a soccombere al virus è un trentenne proveniente dalla Mongolia, che è diventato il primo straniero a morire in Corea del Sud, secondo un comunicato stampa del Centro per il controllo malattie e prevenzione (Kcdc).

     

    ospedali cina per coronavirus 9 ospedali cina per coronavirus 9

    Era stato ricoverato in ospedale in attesa di un trapianto di fegato, secondo l'agenzia di stampa Yonhap. Il 90% dei nuovi casi di infezione è stato rilevato a Daegu (sud), quarta città del Paese asiatico ed epicentro dell'epidemia in Corea del Sud, e nella vicina provincia del Nord Gyeongsang.

     

    Le strade di Daegu - che ha circa 2,5 milioni di abitanti - sono in gran parte deserte da giorni, ad eccezione delle lunghe code nei pochi negozi che vendono maschere protettive. Le autorità hanno invitato i residenti a prestare molta attenzione, consigliando di rimanere a casa in caso di febbre o sintomi respiratori. "Il governo mobiliterà tutte le risorse e i mezzi" per cercare di controllare l'epidemia, ha affermato il primo ministro Chung Sye-kyun in una riunione a Daegu, secondo quanto riportato dalla Yonhap.

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie