• Dagospia

    UE, CHE SCAZZO! – ORMAI L’UNICA PRIORITÀ DI CHARLES MICHEL È FARE I DISPETTI A URSULA VON DER LEYEN. L’ULTIMO? È ANDATO A PECHINO A INCONTRARE XI JINPING, DA SOLO E SENZA COINVOLGERE LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA – IL VIAGGIO HA CREATO SGOMENTO TRA I DIPLOMATICI EUROPEI, ANCHE PERCHÉ (COME AL SOLITO) MICHEL NON HA PORTATO A CASA NESSUN PASSO AVANTI NEI MOLTI DOSSIER APERTI CON LA CINA – IL SOFAGATE E IL G20 DI BALI: I PRECEDENTI


     
    Guarda la fotogallery

     

    Francesca Basso per il “Corriere della Sera”

     

    CHARLES MICHEL XI JINPING CHARLES MICHEL XI JINPING

    L'incontro a Pechino tra il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e il presidente cinese Xi Jinping ha suscitato più di qualche dubbio a Bruxelles, specie fra gli Stati membri, tra cui Francia e Germania. Sono stati sollevati interrogativi sullo scopo del viaggio e sul mandato. E non ha aiutato il timing, nel pieno delle proteste anti-lockdown.

     

    È stata notata anche l'assenza della presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. Un diplomatico Ue ieri riferiva che alla riunione degli ambasciatori di mercoledì c'è chi ha chiesto se la Commissione fosse stata coinvolta nei preparativi tenuto conto dei dossier rilevanti legati al trade.

     

    INCONTRO CHARLES MICHEL XI JINPING INCONTRO CHARLES MICHEL XI JINPING

    La risposta è arrivata ieri durante il consueto briefing di mezzogiorno: «Non ci sono stati coinvolgimenti o scambi» per la preparazione del viaggio in Cina, ha spiegato Dana Spinant, portavoce della Commissione, aggiungendo che «a Bruxelles ci sono varie istituzioni, ciascuna delle quali ha un suo ruolo e mandato molto specifico. A volte ci incontriamo assieme coi leader o li riceviamo separatamente a seconda di diversi fattori, partendo dai temi in agenda e di cosa vogliamo parlare».

     

    EUROPE'S ODD COUPLE - COPERTINA DI POLITICO SULLA RIVALITA' TRA URSULA VON DER LEYEN E CHARLES MICHEL EUROPE'S ODD COUPLE - COPERTINA DI POLITICO SULLA RIVALITA' TRA URSULA VON DER LEYEN E CHARLES MICHEL

    La rivalità tra i due presidenti è ormai cosa nota e nel tempo non è migliorata. Il problema stavolta non è però il format (come fu il caso del Sofagate) ma la missione in sé, il metodo con cui è stata portata avanti. Un altro diplomatico Ue ieri osservava che in questo momento la Cina è un competitor e in Ucraina non si sta distinguendo per il sostegno a Kiev. «Il presidente cinese ha chiarito che la Cina non fornisce armi alla Russia e che la minaccia nucleare non è accettabile», ha riferito Michel al termine delle tre ore di incontro. Ma veri passi avanti sui diversi dossier pare non ce ne siano stati.

    IL SOFAGATE VISTO DA OSHO IL SOFAGATE VISTO DA OSHO il presidente del consiglio europeo charles michel il presidente del consiglio europeo charles michel ursula von der leyen e charles michel ursula von der leyen e charles michel EMMANUEL MACRON URSULA VON DER LEYEN CHARLES MICHEL EMMANUEL MACRON URSULA VON DER LEYEN CHARLES MICHEL IL SOFAGATE VISTO DA OSHO. IL SOFAGATE VISTO DA OSHO. URSULA VON DER LEYEN - CHARLES MICHEL - MEME URSULA VON DER LEYEN - CHARLES MICHEL - MEME ursula von der leyen e charles michel con il suo portavoce ursula von der leyen e charles michel con il suo portavoce ursula von der leyen charles michel ursula von der leyen charles michel charles michel giorgia meloni g20 bali charles michel giorgia meloni g20 bali

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie