• Dagospia

    POSTA! - A ROMA, DOPO IL DIVIETO DI SEDERSI SULLA SCALINATA DI TRINITÀ DEI MONTI, ARRIVA ANCHE LO STOP AI PANNI STESI ALLA FINESTRA SE VISIBILI DALLA STRADA O DALLE PIAZZE. PREVISTE SANZIONI. RIUSCIRÀ CON TUTTI QUESTI DIVIETI LA SINDACA VIRGINIA RAGGI A COPRIRE LE BUCHE LASCIATE APERTE NELLE STRADE?


     
    Guarda la fotogallery

    Riceviamo e pubblichiamo:

     

    Lettera 1

    DANILO TONINELLI DANILO TONINELLI

    Caro Dago, adesso si dovrebbe far pagare a Toninelli l'analisi costi benefici TAV.

    BarbaPeru 

     

    Lettera 2

    Caro Dago, a Roma, dopo il divieto di sedersi sulla scalinata di Trinità dei Monti, arriva anche lo stop ai panni stesi alla finestra se visibili dalla strada o dalle piazze. Previste sanzioni. Riuscirà con tutti questi divieti la sindaca Virginia Raggi a coprire le buche lasciate aperte nelle strade?

    A.Reale

     

    Lettera 3

    Caro Dago, Zingaretti: «È assolutamente evidente che il Governo non ha più una maggioranza». Già, ma lui non ha la faccia di quello che può sostituirli.

    grillo no tav grillo no tav

    Yu.Key

     

    Lettera 4

    Caro Dago, Tav, Di Maio condivide il post di Grillo: "M5s non ha tradito". Beppe è uno sveglio. Avrà visto che nei sondaggi il M5S è precipitato al 14,8% e ha tratto le sue conclusioni.

    Soset

     

    Lettera 5

    Caro Dago, M5S dopo bocciatura mozione Senato sulla Tav: "Abbiamo portato la Tav in Parlamento. Lega e Pd sono venuti allo scoperto. L'inciucio è servito! Aprite gli occhi!". Beh, ai grillini invece non si può certo dire di aprire gli occhi. Dal 33% al 14% in 17 mesi: ormai gli serve il cane guida.

    P.T.

     

    Lettera 6

    Gentile Dago, informi lei i giornalisti dei Media, che in piemontese il plurale di " Madamin " è sempre " Madamin " e non " Madamine "; cambia solamente l'articolo determinativo che le precede. Grazie.

    Valter Coazze

     

    FORZA ITALIA E LA MANIFESTAZIONE SI TAV A TORINO FORZA ITALIA E LA MANIFESTAZIONE SI TAV A TORINO

    Lettera 7

    Dago darling, recente maltempo nel Lecchese con frane e esondazioni, ma fortunamente nessuna vittima. In un TG3 Lombardia, un giovane dirigente di un ente pubblico (paremi Arpa) ha tirato in ballo i soliti cambiamenti climatici. E te pareva? 

    Peccato che egli sia così giovane da non ricordare (ma le carte di allora dove sono? Scomparse nel Seveso o nel Lambro?) la terribile alluvione in Valtellina del 1987, quando nessuno ne diede la colpa ai cambiamenti climatici, che non erano ancora di moda e di probabili enormi interessi finanziari mascherati dal fin di bene.. Io la ricordo, non come parte lesa, ma anche perché il corrispondente RAI in Valtellina era un giovane bellissimo di nome Michele Cucuzza. Sembrava un attore della "classic" Hollywood, tipo Robert Taylor. Ossequi 

    Natalie Paav

     

    laura boldrini laura boldrini

    Lettera 8

    Caro Dago, la madre di un figlio autistico ha ricevuto un avviso di sfratto dall'alloggio popolare di cui è assegnataria da 15 anni a Prato perché risulta proprietaria di un camper. Così, per la felicità della Boldrini, al posto della signora nell'appartamento potrà magari sistemarsi una famigliola di migranti. Che ovviamente si dichiarano sempre nullatenenti e in fuga da guerra, fame e carestie.

    Bug

     

    Lettera 9

    Caro Dago, Governo, Salvini: "Qualcosa si è rotto". Speriamo di non essere ancora in garanzia!

    John Doe Junior

    DI MAIO SALVINI CONTE DI MAIO SALVINI CONTE

     

    Lettera 10

    Caro Dago, se cade il governo, poveri paparazzi. Per Ferragosto invece che andare sulle spiagge a fotografare tette e culi, dovranno immortalare le facce tristi di Di Maio, Salvini, Toninelli, Giorgetti e Zingaretti.

    Fritz

     

    Lettera 11

    Caro Dago, la madre del killer di El Paso avvertì la polizia che il figlio aveva acquistato un fucile d'assalto". Le fu però detto che il giovane poteva legalmente acquistare un'arma del genere. E fare qualche controllo? Se la mamma era preoccupata magari c'era qualche buon motivo. Le armi da sole non sparano.

    Gaetano Lulli

     

    Lettera 12

    cellulari tumori 4 cellulari tumori 4

    Caro Dago, le autorità maltesi si sarebbero rifiutate di rifornire di carburante la Ocean Viking, la nuova nave di salvataggio di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere. Ottima decisione. Dovrebbe esserci la regola che chi li rifornisce di carburante poi si piglia i migranti che si caricano a bordo.

    Marino Pascolo

     

    Lettera 13

    Caro Dago, l'uso prolungato dei telefoni cellulari, su un arco di 10 anni, non è associato all'incremento del rischio di tumori maligni (glioma) o benigni (meningioma, neuroma acustico, tumori delle ghiandole salivari). Lo dice il Rapporto Istisan "Esposizione a radiofrequenze e tumori" curato da Istituto superiore di sanità, Arpa Piemonte, Enea e Cnr-Irea. Ma che senso ha raccontarci questa storiella? È simile a quella sulle previsioni dell'aumento delle temperature in seguito ai cambiamenti climatici. I dati statistici reali in nostro possesso coprono un arco di tempo troppo breve per capire cosa succederà realmente un domani. Servono solo a tranquillizzare o spaventare la gente con previsioni completamente prive di fondamento.

    U.Delmal

     

    Lettera 14

    poliziotti portano al guinzaglio prigionero nero 2 poliziotti portano al guinzaglio prigionero nero 2

    Caro Dago, "Il riscaldamento globale causato dall'uomo farà aumentare la siccità e le piogge estreme in tutto il mondo, pregiudicando la produzione agricola". Lo prevede il rapporto "Cambiamento climatico e territorio" del comitato scientifico dell'Onu sul clima. A metà degli anni '70 questi maghi delle previsioni dicevano che in breve tempo saremmo rimasti a secco di petrolio. Lo sanno tutti poi com'è andata a finire. Che quel petrolio che sarebbe dovuto diventare introvabile nel giro di qualche anno, oggi è indicato come una delle principali cause del riscaldamento globale. Sarebbe meglio se questi "scienziati" invece che al terrorismo climatico si dedicassero al cabaret.

    Gregorio Massini

    poliziotti portano al guinzaglio prigionero nero 1 poliziotti portano al guinzaglio prigionero nero 1

     

    Lettera 15

    Caro Dago, in Texas, per violazione di domicilio, la polizia a cavallo ammanetta e lega al guinzaglio l’autore del reato. Da noi, se porti un asino al guinzaglio, per la sagra del somaro, interviene la Protezione Animali e ti cazziano. Se l’americano, invece di violare, avesse ucciso un poliziotto a coltellate, che ”processione” avrebbe meritato ?

    Saluti, Labond

     

    Lettera 16

    Si fa presto a dire “resistenza” ! Una parolina che piace tanto ai resistenti di ogni risma, ordine e grado. Chissà perché ormai è diventata così obsoleta, desueta, urticante ai più ? Semplice: perché usata spesso e volentieri a sproposito, troppo spesso per mascherare ideologie funeste, ormai spente, ma volutamente tirate fuori al momento opportuno in carenza di argomenti oggettivi da parte dei resistenti, ovviamente. Amando la verità, faccio salvi i veri resistenti, ossia quelli che questa parola (pochi) possono pronunciarla per via del passato specchiato e coraggioso, giusta che sia o deprecabile che sia l’ideologia che li guida.

    antonio spadaro foto madonna antonio spadaro foto madonna

     

    Uno che invece proprio non può pronunciarla, questa parolina, alla c. di cane è tale Mons. Spadaro direttore della (In)Civiltà Cattolica  (mi permetto mutuare dal  titolo che ha fatto di recente l’organo di stampa del PD, ossia l’Avvenire, sputando sul decreto sicurezza bis con la dicitura (In)Sicurezza bis, ndr). Monsignor Spadaro va per la maggiore in Vaticano e dintorni, la sa lunga lui, e come lui pochissimi possono interpretare il Santo Vangelo, recepirne al meglio le parabole divine e di conseguenza catechizzare i poveri reprobi che votano Salvini.  

     

    antonio spadaro antonio spadaro

    Il quale mi sta pure sulle palle per overdose di comportamenti personali e famigliari non in linea col Cattolicesimo, ma in politica dice, e vorrebbe fare, cose gran parte condivisibili. Dunque, il Monsignore invita a resistere. Bene: a che cosa? a chi? Troppo comodo caro (?) Monsignore sparare frasette scemette tanto per assicurarsi il favore dei cattocomunisti e sinistrati di ogni risma. Troppo facile fare dichiarazioni così generiche e senza base oggettiva. Troppo bello fare il “galletto prelato” con quella faccetta da primo della classe che pensa di essere più furbo e più evangelico di tutti. Proprio così, perché oltre al resistere dovrebbe spiegarci poche cose:

     

    - perché tutti i Vescovi africani dicono che queste fughe dall’Africa sono un grande male?;

    - perché non ci illumina su come dovrebbe avvenire (lapsus freudiano) questa accoglienza in pratica?;

    - quanti immigrati dobbiamo accogliere e dove li piazziamo?

    - quanto dovrebbe spendere lo Stato per fronteggiare questo fenomeno?

    - cosa dovrebbe fare l’Europa in materia ?

    - perché non dice nulla di come trattano i migranti i vari Sanchez, Macron e filibustieri elencando ?

    ANTONIO SPADARO CON PAPA FRANCESCO BERGOGLIO ANTONIO SPADARO CON PAPA FRANCESCO BERGOGLIO

    - perché non capisce che sta a fare politica in Italia?

     

    Aiuto, devo fermarmi qui (avrei tante ma tante cose da dirLe, io povero umile cattolico convinto, seppur peccatore) perché il signor D’Agostino se ne frega di Vangelo e parabole e mi tratta come un Lazzaro che bussa alla sua porta: ogni tanto mi concede briciole di spazio ma sempre con fatica e censure, come l’ultimo tra i suoi lettori! Ma sopravvivo...

    Luciano

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie