• Dagospia

    CONTE A MEZZO SERVIZIO - A FINE ANNO, GIUSEPPI AL 90% SOSTITUIRÀ VECCHIONE AL VERTICE DEL DIS, PROMUOVENDOLO/RIMUOVENDOLO A CONSIGLIERE MILITARE (MA ANCHE SU QUESTA NOMINA C'È CHI STORCE IL NASO) - TRUMP NON HA ANCORA DECISO SE DARE IL COLPO DI GRAZIA AL PREMIER SUL RUSSIAGATE - PER COLPA DI MIFSUD, LO STATO ITALIANO PRENDERÀ LE DISTANZE DALLA LINK UNIVERSITY - CHE FINE HA FATTO IL PROFESSORE MALTESE: TROPPO CHIACCHIERONE PER ESSERE ANCORA VIVO E IN SALUTE...


     
    Guarda la fotogallery

    DAGONEWS

     

    GIUSEPPE CONTE E DONALD TRUMP GIUSEPPE CONTE E DONALD TRUMP

    Conte a mezzo servizio: cosa succederà al premier nel casino del Russiagate de' noantri? Trump non ha ancora deciso cosa fare con Giuseppi: se fare uscire altre notizie per stroncarlo definitivamente o lasciarlo così, un po' azzoppato (e dunque più facile da controllare), senza infierire. Di sicuro i non esaltanti risultati elettorali lo hanno aizzato ancora di più e lo spingono ad andare avanti nella contro-inchiesta sui servizi segreti europei e americani che avrebbero complottato per impedirgli di arrivare alla Casa Bianca.

     

    Il puzzone americano è urtato dall'atteggiamento dal premier italiano, che gli avrebbe promesso rivelazioni eclatanti e poi invece avrebbe fornito solo qualche elemento nuovo ma di poco conto. Sulle cose più delicate, Conte ha ''coperto'' i funzionari italiani.

     

    giuseppe conte gennaro vecchione giuseppe conte gennaro vecchione

    Cosa succederà in Italia? Vecchione ritiene di essere uscito indenne dalla sua deposizione al Copasir. Invece Conte è ormai sicuro al 90% di sostituirlo, e di farlo subito prima delle feste natalizie.

     

    Ovviamente, avendo con lui un ottimo rapporto, intende promuoverlo/rimuoverlo nominandolo consigliere militare della Presidenza del Consiglio, sebbene anche questa nomina storcerebbe qualche nasino stellato: Vecchione è un generale di Divisione e non di Corpo d'Armata, ovvero il grado più alto della gerarchia militare.

    joseph mifsud vincenzo scotti joseph mifsud vincenzo scotti

     

    A proposito di stelle e servizi, gira voce che l'ex capo dell'Aise Manenti stia scrivendo un libro di memorie.

     

    Di sicuro, nei prossimi mesi sarà ridimensionato il ruolo della Link Campus University di Enzo Scotti, finora dependance delle forze di sicurezza italiane, che mandavano i loro membri migliori a formarsi nel bel casale di San Pio V (grazie a master e corsi co-finanziati dallo Stato italiano). Senza contare il Russiagate, ora che è partita l'indagine della Guardia di Finanza, non è più il caso di investire denari pubblici nell'ateneo maltese.

     

     

    Tutta colpa di Mifsud, l'ormai famosissimo professore maltese, all'epoca ''attenzionato'' dai nostri servizi, che molti considerano uno troppo chiacchierone per essere ancora  vivo e in salute..

     

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie