• Dagospia

    STA PER SCOPPIARE UNO SCANDALO #METOO NELL’ESERCITO FRANCESE? – UNA SOLDATESSA FRANCESE HA DENUNCIATO DI ESSERE STATA STUPRATA NELL'ELISEO DA UN SUO SUPERIORE DOPO UN RICEVIMENTO AL QUALE AVEVA PARTECIPATO ANCHE MACRON - UN'INCHIESTA È STATA APERTA E IL SOSPETTO VIOLENTATORE SI TROVA NELLO STATUS DI "TESTIMONE ASSISTITO", CHE È INTERMEDIO RISPETTO A QUELLO DI INDAGATO…


     
    Guarda la fotogallery

    ELISEO ELISEO

    Leonardo Martinelli per “la Stampa”

     

    Una giovane donna di 31 anni, soldatessa, si è presentata al commissariato dell'ottavo arrondissement, la mattina del 2 luglio scorso. Scossa, disperata: la notte precedente era stata vittima di uno stupro. Dove? Nel palazzo presidenziale, all'Eliseo. E alla fine di una festa alla quale aveva partecipato anche Emmanuel Macron. 

    DONNE NELL ESERCITO FRANCESE DONNE NELL ESERCITO FRANCESE

     

    Una storia triste e davvero imbarazzante, tanto che in questi mesi niente era trapelato, nonostante un'inchiesta giudiziaria fosse stata subito avviata. È ancora in corso, forse uno scandalo in vista. La sera del primo luglio un ricevimento si era tenuto negli splendidi giardini dell'Eliseo. Alla festa, alcuni giovani soldati, tra cui la donna al centro della storia, che viveva e lavorava all'Eliseo. 

     

    ELISEO ELISEO

    Macron arrivò per il brindisi di rito nei giardini. E la festa continuò a lungo, anche la notte. Gli invitati si trasferirono nei locali di rue de l'Elysée, adibiti allo Stato maggiore personale del Presidente, dove vengono trattati i dossier sensibili, relativi a crisi internazionali. È lì che la donna dice di essere stata violentata da un collega, un altro militare, apparentemente un superiore.

     

    ELISEO ELISEO

    I due si conoscevano, distaccati entrambi all'Eliseo, dove vivevano. Un'inchiesta è stata aperta e il sospetto violentatore si trova nello status di "testimone assistito", che è intermedio rispetto a quello di indagato. 

     

    Solo ieri la brutta storia è stata segnalata dal quotidiano Libération e un portavoce dell'Eliseo ha dovuto commentare: «Non appena i fatti sono stati portati all'attenzione delle autorità - ha ricordato -, sono state adottate delle misure, tra sui l'ascolto e il sostegno della vittima e il trasferimento immediato della persona accusata lontano dall'Eliseo». Pure la donna non si trova più nel palazzo presidenziale. -

    ELISEO ELISEO ELISEO 1 ELISEO 1 ELISEO ELISEO

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie