• Dagospia

    LA TELENOVELA AUTOSTRADE È FINITA! - IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA HA DATO IL VIA LIBERA DEFINITIVO ALLA CESSIONE DI ASPI AL CONSORZIO GUIDATO DA CASSA DEPOSITI E PRESTITI - DOPO 22 ANNI I BENETTON DICONO BYE BYE ALLA CONCESSIONARIA DALLE UOVA D’ORO, CHE TORNA IN MANO PUBBLICA - DOMANI LA FIRMA DELL’OPERAZIONE, IL CLOSING È PREVISTO PER IL PRIMO TRIMESTRE DEL 2022…


     
    Guarda la fotogallery

    Enrica Piovan per l’ANSA

     

    AUTOSTRADE PER L ITALIA AUTOSTRADE PER L ITALIA

    Via libera definitivo all'operazione per la cessione di Autostrade per l'Italia al consorzio capeggiato da Cdp. Il consiglio di amministrazione di Atlantia ha dato il proprio ok all'offerta della società controllata dal Mef insieme ai fondi stranieri Blackstone e Macquarie per l'88,06% della concessionaria, che dopo 22 anni esce dall'orbita della famiglia Benetton e torna in mano pubblica. Domani è atteso il signing dell'operazione, il cui closing è previsto nel primo trimestre del 2022.

     

    crollo ponte morandi crollo ponte morandi

    Il consiglio di amministrazione di Atlantia, riunitosi in mattinata, forte del parere favorevole espresso dall'assemblea degli azionisti del 31 maggio, ha approvato l'offerta vincolante del consorzio e dato mandato al presidente Fabio Cerchiai e all'amministratore delegato Carlo Bertazzo per la finalizzazione e la sottoscrizione dell'accordo nel rispetto della scadenza, che è domani 11 giugno.

     

    soccorsi dopo il crollo del ponte morandi soccorsi dopo il crollo del ponte morandi

    Il via libera all'offerta per la cessione dell'intera quota detenuta da Atlantia in Aspi era praticamente scontato dopo il voto dei soci, che lunedì scorso si sono espressi ampiamente a favore: l'86,86% del capitale rappresentato in assemblea ha infatti detto 'sì' alla proposta formulata dal cda.

     

    luciano benetton luciano benetton

    Board che aveva già riconosciuto i "miglioramenti" dell'offerta (da 9,1 miliardi di euro, con una ticking fee del 2%, che porta la valorizzazione complessiva a circa 9,3 miliardi) ma soprattutto aveva riconosciuto come si trattasse dell'unica strada ormai percorribile.

     

    Il riassetto di Aspi con l'uscita dei Benetton e l'ingresso di Cdp era la soluzione individuata dal precedente governo con l'accordo del 14 luglio 2020 per mettere fine al braccio di ferro iniziato dopo il crollo del ponte Morandi e arrivato più volte vicino alla revoca della concessione. La strada per raggiungere quella soluzione però non è stata facile: sono serviti mesi di trattative delicate, rese ancor più incerte da un progetto alternativo - poi naufragato - di scissione e dall'interesse arrivato in extremis - ma mai concretizzato in offerta - della spagnola Acs di Florentino Perez. Ora la strada è spianata.

    dario scannapieco 2 dario scannapieco 2

     

    Dopo la firma, ci vorranno alcuni mesi per chiudere l'operazione: l'accordo è sottoposto alle condizioni sospensive (tra cui, approvazione del Pef, dell'atto aggiuntivo, dell'atto transattivo, Antitrust e Golden power, che dovranno verificarsi non oltre il 30 giugno 2022) e il closing (che non potrà avvenire prima del 30 novembre 2021) è previsto tra gennaio e marzo 2022. Aspi è pronta a voltare pagina.

     

    AUTOSTRADE PER L'ITALIA AUTOSTRADE PER L'ITALIA

    Lo farà con "un piano di investimenti di 21 miliardi, estremamente ambizioso", per il quale avrà "bisogno delle competenze migliori", ha ricordato l'a.d. Roberto Tomasi. Prosegue infatti il piano per 2.900 nuove assunzioni, con l'ingresso da oggi dei venti ingegneri neolaureati formatisi nei Politecnici di Milano e Torino.

    LA RENDITA DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA LA RENDITA DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA il crollo del ponte morandi il crollo del ponte morandi dario scannapieco 1 dario scannapieco 1 DARIO SCANNAPIECO DARIO SCANNAPIECO una veduta del moncone del ponte morandi da una finestra di via fillak una veduta del moncone del ponte morandi da una finestra di via fillak

    Guarda la fotogallery


    Con Acea Energia puoi vincere la nuova Fiat 500 Passion Cabrio 100% elettrica. Partecipa al Concorso "Una vincita che farà ECO". Scopri di più!

    ultime notizie