• Dagospia

    MEZZOGIORNO DI FUOCO – NEGLI ULTIMI VENTICINQUE ANNI LA QUOTA DI PRODOTTO INTERNO LORDO PRODOTTA DAL SUD SUL TOTALE NAZIONALE È PASSATA DAL 24% DEL 1995 AL 22% DEL 2019 – LA CRESCITA DEL LIVELLO DI OCCUPAZIONE È STATA DI APPENA UN QUARTO DELLA MEDIA NAZIONALE (4,1 CONTRO IL 16,4%). TE CREDO: IL MERIDIONE SI È  SVUOTATO DI GIOVANI IN ETÀ DA LAVORO, E LA POPOLAZIONE SI È RIDOTTA DI…


     
    Guarda la fotogallery

    migrazione dal sud al nord 2 migrazione dal sud al nord 2

     

     

    (ANSA) - MILANO, 05 APR - Economia del Mezzogiorno sempre con il freno a mano tirato: lo afferma una ricerca dell'Ufficio studi di Confcommercio, secondo la quale negli ultimi venticinque anni la quota di Pil prodotta dal Sud sul totale nazionale è diminuita, passando da oltre il 24% del 1995 al 22% del 2019, con un livello di occupazione che ha evidenziato una crescita cumulata pari ad appena un quarto della media nazionale (4,1% contro il 16,4%). Un fenomeno, quest'ultimo, che sconta prevalentemente gli effetti della riduzione della popolazione residente, in particolare quella giovanile, che al Sud si è ridotta di oltre 1,5 milioni nel periodo considerato.

    migrazione dal sud al nord 1 migrazione dal sud al nord 1 migrazione dal sud al nord 6 migrazione dal sud al nord 6 migrazione dal sud al nord 4 migrazione dal sud al nord 4 migrazione dal sud al nord 5 migrazione dal sud al nord 5 migrazione dal sud al nord 3 migrazione dal sud al nord 3

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie