• Dagospia

    IL SACRIFICIO DI UNA MADRE - UNA DONNA, NAUFRAGATA INSIEME AI SUOI DUE PICCOLI AL LARGO DELLA COSTA VENEZUELA, HA BEVUTO LA SUA URINA E ALLATTATO I FIGLI PER QUATTRO GIORNI PRIMA DI MORIRE FRA LE LORO BRACCIA - QUALCHE ORA DOPO I BAMBINI, E LA LORO TATA, SONO STATI SALVATI DAI SOCCORSI - IL GRUPPO ERA PARTITO PER UNA CROCIERA ALL'ISOLA DI TORTUGA QUALCHE GIORNO PRIMA, MA... 


     
    Guarda la fotogallery

    Dagotraduzione dal Daily Mail

     

    Naufraghi al largo del Venezuela Naufraghi al largo del Venezuela

    Tragedia al largo della costa venezuelana: due bambini sono stati recuperati in mare aperto sulla deriva di una scialuppa di salvataggio aggrappati al corpo della loro mamma. I piccoli sono rimasti in vita grazie alla donna, che li ha allattati per giorni bevendo la sua urina per restare in parte idratata.

     

    Mariely Chacon, 40 anni, venezuelana, era partita da Higuerote, vicino Caracas, il 3 settembre con il marito, i due figli, la tata e un piccolo equipaggio sulla nave Thor per una breve crociera all’isola di Tortuga, nei Caraibi. Durante il viaggio, un’onda ha colpito l’imbarcazione spaccando lo scafo e costringendo parte del gruppo a rifugiarsi sulla deriva di una scialuppa di salvataggio, sotto il sole: oltre ai due bambini e alla mamma, c’era anche la tata, sopravvissuta al naufragio, mentre degli altri cinque si sono perse le tracce.

     

    Naufraghi al largo del Venezuela 2 Naufraghi al largo del Venezuela 2

    Durante il calvario, Mariely Chacon ha consumato la propria urina in modo da avere abbastanza liquidi per produrre il latte, con cui ha nutrito i suoi due figli, di 2 e 6 anni. Dopo quattro giorni, l’imbarcazione di fortuna è stata intercettata e i soccorritori hanno portato in salvo i sopravvissuti, tra cui Jose David e Maria Beatriz Camblor Chacon, i piccoli, e la loro tata, Veronica Martinez. 25 anni, che era rannicchiata in una ghiacciaia vuota utilizzata a mo di scialuppa.

     

    Secondo i media, l’eroica mamma Chacón ha sofferto di insufficienza d'organo a causa della deplezione di elettroliti causata dalla disidratazione, che è stata probabilmente accelerata dall'allattamento al seno.

     

    Mappa Venezuela Mappa Venezuela

    L'Autorità marittima nazionale venezuelana INEA ha dichiarato che la scialuppa di salvataggio è stata avvistata alle 18:20 del 6 settembre alla deriva al largo dell'isola di La Orchila. La nave della guardia costiera AB Carecare ha raggiunto l'imbarcazione alle 14:10 del giorno successivo. «La madre che è morta ha tenuto in vita i suoi figli allattandoli al seno e bevendo la sua stessa urina», ha detto un portavoce dell'INEA. «È morta tre o quattro ore prima del salvataggio».

     

    Il funerale della mamma, che si è tenuto a Caracas l'11 settembre, è stato trasmesso su YouTube. Molte persone hanno reso omaggio all'eroico sacrificio di Chacón. «La Vergine di Coromoto sta guardando Mariely Chacón Marroquin a Caracas. Riposa in pace», ha twittato in spagnolo la giornalista Laura Castellanos.

     

    La nave Thor La nave Thor

    Un altro utente ha scritto: «Non ho avuto il privilegio di conoscerti. I tuoi ultimi giorni di vita parlano molto di ciò che c'era nel tuo bel cuore, sei un essere di luce nell'eternità».

    Naufraghi al largo del Venezuela 3 Naufraghi al largo del Venezuela 3 Funerale di Mariely Chacon Funerale di Mariely Chacon La famiglia Chacon La famiglia Chacon

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie