• Dagospia

    VITA, RAP, CANNE E MOLESTIE (RICEVUTE) DI FABRIZIO TARDUCCI IN ARTE FABRI FIBRA: "VENGO ASSALITO DALLE MAMME ARRAPATE. CAPITA SOPRATTUTTO QUANDO PRESENTO I DISCHI NEGLI STORE: IN QUEI CASI ACCADE LA QUALUNQUE. SONO PERICOLOSISSIME. ACCOMPAGNANO I FIGLI PER CONOSCERMI, POI CON UNA SCUSA LI SCANSANO E MI PIAZZANO I BIGLIETTINI..."


     
    Guarda la fotogallery

    Estratto dell’articolo di Alessandro Ferrucci per il “Fatto quotidiano”

     

    FABRI FIBRA FABRI FIBRA

    […] a 41 anni, Fabrizio Tarducci da Senigallia è sopravvissuto a oblio e moda, al fascino dei talent ("Ho declinato, e più volte, la proposta di un ruolo da giudice. Non ci sarei andato neanche per un milione di euro") e al rischio di ripetere il clichè-vincente dell' eterno ribelle, "un po' lo ammetto: inizialmente quello dell' incazzato è stato un modo per difendermi dalla timidezza. Poi ho capito che in assoluto funzionava”. […]

     

    Non è proprio così se sei nato e cresciuto in provincia: da me, se resti, tendi a sprecarti; se invece vai altrove, quando torni ti accusano di essere cambiato e partono le critiche.

     

    […]

    Si sottovaluta?

    Sono abituato a criticarmi sempre, anche troppo. Forse ha influito l' ambiente dove sono cresciuto, gli atteggiamenti della famiglia. Insomma: la provincia. Dove se vai male, sono tutti pronti a dirti "è normale, me lo aspettavo", e dove l' insicurezza mantiene accenti decisivi. […]

     

    FABRI FIBRA FABRI FIBRA

    Vive a Milano: è stato sedotto dal professionismo da party?

    Città complicata, quando ci suono mi devo inventare sempre qualcosa di speciale: qui è arduo stupire un pubblico abituato all' impossibile, sono arrivato a suonare alle tre e mezzo del mattino, con un sonno boia Altro che adrenalina Prima di salire sul palco ho preso un caffè doppio. E la stessa situazione è capitata in una discoteca a Trapani, con il promoter che alle due di notte mi dice: "Aspetta, il pubblico sta ancora arrivando".

     

    […]

    Aveva una sua tattica d' approccio?

    FABRI FIBRA FABRI FIBRA

    E chi ha mai rimorchiato!?

     

    Neanche una volta?

    Ora mi vedete come Fabri Fibra, ma allora ero uno sfigato. Mai conosciuto nessuna, era un inferno, con gli amici molto più pratici e disinibiti di me.

     

    Provava invidia?

    No, il mio era rancore puro e generale. Ha mai sentito i miei primi pezzi? Ero avvelenato pure per i successi e la carriera di chi viveva intorno a me: loro avanti, io con il terrore di restare chiuso o schiacciato in provincia. Poi, all' improvviso, Milano Con il suo bel circoletto dei vincenti, quello composto dai "figli di" che spingono i loro preferiti e magari li sponsorizzano per partecipare a un talent.

     

    FABRI FIBRA FABRI FIBRA

    […] Non le rispondo sui fan, ma sulla maggior parte delle persone che incontro: dell' arte non frega un cazzo a nessuno, e la prima domanda che mi rivolgono è per sapere se conosco altra gente famosa.

     

    Rimorchia molto?

    Assalito dalle mamme arrapate.

     

    Prego?

    Capita soprattutto quando presento i dischi negli store: in quei casi accade la qualunque. Pericolosissime.

     

    Le mamme?

    Sì, accompagnano i figli per conoscermi, poi con una scusa li scansano e mi piazzano i bigliettini, ammiccano, mi imbrattano la faccia di rossetto.

     

    FABRI FIBRA FABRI FIBRA

    Molestato.

    Assurde. E non parlo solo di Milano, tali situazioni si ripropongono un po' ovunque: vivono la vita dei figli, e s' illudono di essere tornate giovani.

    […]Vuole vedere il mio profilo Instagram?

     

    Che succede?

    È uno strip club. Arrivano in continuazione messaggi e foto private con queste nude o mezze nude, completini intimi, proposte. Evito di andarci.

     

    […]

    Tempo fa ha dichiarato di temere la dipendenza da marijuana.

    In tour sono stato costretto a rallentare: non potevo andare avanti in quel modo I primi tempi di Milano mi hanno allungato le peggio schifezze, hanno fatto la cresta, ho acquistato pure il puzzone (del pessimo hashish)

     

    fabri fibra fabri fibra

    Ha appena detto "non potevo andare avanti".

    Fumavo più per stare in compagnia, ora non riesco: dopo qualche boccata mi isolo, rimango zitto, e non va bene. Resta la sera quando sono solo, però ho ancora l' angoscia di non poterne fare a meno. C' è stato un periodo nel quale non mi muovevo volentieri da Milano se non ero certo di trovare da fumare.

     

    […] È difficile immaginare un rapper a 50 o 60 anni Tutti gli altri miei colleghi hanno già ceduto, ma dipende da come ti poni: all' inizio di questa avventura, realmente guadagnavo due lire, ma piuttosto che andare a un talent o a promuovermi alla radio, sono rimasto chiuso dentro uno studio di registrazione […]

    travaglio e fabri fibra da fb x travaglio e fabri fibra da fb x fabri fibra fabri fibra fabri fibra fabri fibra fabri fibra rolling stone fabri fibra rolling stone

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie